Ecco i rimedi naturali più efficaci per liberarsi delle mosche

MOSCHE 5Con l’arrivo dell’estate si ripresenta puntualmente il problema della proliferazione delle mosche che, oltre ad essere fastidiose, sono pericolose per la salute umana, essendo uno dei principali veicoli di diffusione di numerose malattie infettive. Un repellente naturale da usare sul corpo per allontanare mosche e insetti in genere, può essere preparato con 15 chiodi di garofano messi a macerare in un litro di aceto in cui avremo versato in precedenza bucce di limone e arancio. La preparazione, diluita con acqua, va spruzzata sulla nostra pelle e sul pelo dei nostri amici a 4 zampe per evitare che vengano infastiditi dal ronzio delle mosche.

TANACETOIn alternativa, posizionate in cucina un sacchetto di tulle ripieno di prezzemolo, eucalipto, alloro, chiodi di garofano, in modo che, con il suo profumo,  tenga a riparo dagli insetti; oppure, avvalendovi dell’ausilio di un brucia essenze, aggiungete nella sua ciotolina 5 gocce di olio essenziale di eucalipto diluite in 3-4 cucchiai d’acqua, utilizzandolo nelle ore in cui le mosche sono maggiormente presenti (es. la sera prima di andare a letto). Se amate le piante, per allontanare mosche e parassiti, acquistate il tanaceto, una pianta d’abbellimento dai bellissimi fiori gialli che respinge gli insetti. La prima regola per tenere lontane le mosche in casa è quella di agire subito dopo la comparsa del primo fastidioso “ospite”, in modo da impedirgli di fare le uova e riprodursi. Le mosche, pur non amando le abitazioni, spesso vi entrano poiché sbagliano direzione: in questo caso, è necessario spalancare tutte le finestre sperando che, attratte dalla luce, escano da sole. Chi abita in campagna deve munire porte e finestre con zanzariere metalliche, facilmente reperibili in commercio ed installabili col fai-da-te.

MOSCHE 3Assicuratevi che la frutta in cucina sia sempre fresca, eliminando man mano quella che tende a maturare più in fretta poiché è una vera e propria attrazione per le mosche (magari “riciclandola” per la preparazione di un buon dolce fatto in casa). Un efficace rimedio naturale è quello di mettere in un angolo della stanza una ciotola con pepe nero ed aceto. Il pepe poi, combinato con zucchero e acqua, può costituire un composto da spalmare su una striscia di carta e da collocare sul davanzale della finestra per impedire alle mosche di entrare in casa. In alternativa, mettete in un angolo delle fette di limone con dei chiodi di garofano conficcati nella polpa o due fette di pomodoro sistemare in un contenitore oppure utilizzate foglie di menta ed eucalipto o bucce di limone lasciate per un po’ di tempo a macerare in aceto di vino bianco, spruzzando l’intruglio nelle varie stanze della casa.

MOSCHEPer pulire le finestre utilizzate acqua e aceto (100 ml di aceto per 1litro d’acqua) con alcune gocce di olio di eucalipto, lucidandole con carta di giornale. Occhio poi a non lasciare eventuali piatti sporchi nel lavandino e a chiudere le buste d’immondizia. Si ritiene che appendere alle porte e alle finestre delle buste di plastica trasparente riempite d’acqua o delle bottiglie di plastica piene serva ad allontanare le mosche che si spaventano vedendo la loro immagine riflessa. I più esasperati potranno preparare una trappola anti-mosche riempendo un barattolo di vetro per metà con aceto di mele e per la restante parte con sapone liquido diluito in acqua fino al riempimento del contenitore.