Incidenti con batteri letali in USA: chiusi 2 laboratori federali

MeteoWeb

CELLULE STAMINALI RIPROGRAMMATE - CopiaLe autorita’ sanitarie americane hanno chiuso due laboratori del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) dopo alcuni casi di esposizione del personale a batteri-killer. La decisione riguarda il laboratorio per la lotta al bio-terrorismo e quello per l’influenza ed e’ stata presa in seguito a un’inchiesta che ha accertato una serie di incidenti in cui tecnici e scienziati hanno rischiato di essere infettati da batteri vivi e potenzialmente letali come l’antrace e l’influenza aviaria. L’allarme era scattato il 13 giugno, quando 75 scienziati del laboratorio per la lotta al bio-terrorismo di Atlanta erano stati esposti per errore all’antrace, il batterio che semino’ paura e cinque morti negli Stati Uniti per le lettere-killer spedite dopo le stragi dell’11 settembre 2001. In quell’occasione un laboratorio ad alto livello di bio-sicurezza aveva sbagliato le procedure per rendere inattivi i batteri e li aveva trasferiti in un laboratorio non attrezzato per maneggiarli con le dovute precauzioni. L’indagine disposta dall’istituto di sanita’ pubblica statunitense ha accertato almeno altri quattro incidenti, tra cui quello risalente a marzo dell’invio da parte di un altro laboratorio Cdc di provette contenenti il virus di un pericoloso ceppo dell’influenza aviaria al Dipartimento dell’Agricoltura. In nessuno degli incidenti risultano esserci state infezioni ma il Centro ha deciso di rivedere tutte le procedure di sicurezza, bloccando anche tutti i trasferimenti di agenti infettive e sostanze pericolose tra le agenzie del Cdc e verso ministeri e altri laboratori.