Maltempo, i balneatori molisani chiedono lo “stato di calamità naturale”

MeteoWeb

Jesolo-tromba-marina-1“Il maltempo ha dato il colpo di grazia agli stabilimenti balneari”. E’ quanto hanno dichiarato oggi, nel corso di una riunione, i responsabili del Sib-Confcommercio, Fiba-Confesercenti ed associazione “Non solo mare” in rappresentanza dei balneatori della costa molisana che chiedono il riconoscimento dello stato di calamita’ naturale per le attivita’ turistiche-balneari, letteralmente in ginocchio. “In un anno sicuramente difficilissimo – ha dichiarato Pietro D’Andrea, coordinatore locale della Fiba-Confesercenti – dove complici le attivita’ di riqualificazione del lungomare Cristoforo Colombo, il senso unico sul viale e la carenza dei parcheggi con l’aggravante di una crisi economica endemica, l’arrivo anche del cattivo tempo e’ stata la batosta finale per le attivita’, gia’ fragili”. Gli operatori chiedono anche alle amministrazioni comunali di adottare quei provvedimenti necessari a congelare le prossime scadenze dei pagamenti di concessione e rivedere l’equita’ della tassazione e tributi comunali per quelle attivita’ stagionali fortemente penalizzate.