Ricerca: i figli di coppie dello stesso sesso godono di una salute migliore

I figli di coppie dello stesso sesso godono di livelli piu’ alti di salute generale e di coesione familiare rispetto ai coetanei di famiglie tradizionali. Tuttavia lo stigma associato all’orientamento sessuale dei genitori e’ per loro una sfida costante. E’ la conclusione di uno studio condotto in Australia da ricercatori dell’Universita’ di Melbourne, che hanno esaminato 315 famiglie con genitori dello stesso sesso, con un totale di 500 figli. L’82% di questi avevano genitori femmine e il 18% genitori maschi. E’ stato spesso suggerito che i bambini di genitori dello stesso sesso sono svantaggiati perche’ mancano di un genitore del particolare sesso. Lo studio mostra invece che i bambini cresciuti da partner dello stesso sesso raggiungono un punteggio del 6% superiore alla popolazione generale in misure di salute generale e coesione familiare, mentre sono equivalenti in misure di temperamento e umore, comportamento, salute mentale e autostima, scrive sulla rivista BMC Public Health il responsabile della ricerca Simon Crouch, della Scuola di salute della Popolazione dell’ateneo. Le coppie dello stesso sesso hanno piu’ probabilita’ di condividere le responsabilita’ di cura dei figli e di lavoro in modo piu’ equo dei genitori eterosessuali, in maniera basata sulle capacita’ dell’individuo piuttosto che sui ruoli di genere. “Questo sembra contribuire a rapporti familiari piu’ armoniosi, con effetto positivo sulla salute dei figli”, spiega Crouch. Tuttavia due terzi di questi figli subiscono qualche forma di stigma a causa dell’orientamento sessuale dei genitori, aggiunge lo studioso. “Abbiamo osservato che piu’ evidente e’ lo stigma che subiscono queste famiglie, maggiore e’ l’impatto sul benessere sociale ed emotivo dei figli”. Secondo le ultime stime in Australia, su una popolazione di 23 milioni, i bambini che vivono in famiglie di coppie dello stesso sesso sono circa 6300 e le coppie che vivono insieme piu’ di 33 mila, in aumento rispetto a circa 19 mila dieci anni fa.