Salute: infezioni in vacanza, le misure per prevenirle

MeteoWeb

INFEZIONI URINARIE 1Programmare per tempo misure profilattiche per prevenire i rischi sanitari in vacanza. E’ la raccomandazione che arriva dalla Societa’ Italiana Malattie Infettive e Tropicali (Simit). Secondo gli esperti, bisognerebbe prestare maggiore attenzione a zanzare, acque, animali selvatici e rapporti sessuali, cioe’ i principali canali di trasmissione per malattie infettive durante le prossime settimane. Le infezioni piu’ preoccupanti sono la malaria nell’Africa sub-Sahariana trasmessa dalle zanzare, l’Ebola in Sierra Leone, il coronavirus in Medio Oriente e gli animali selvatici del sub-continente indiano. “Oltre alle zanzare – ha spiegato Massimo Andreoni, presidente della Simit – sono da ricordare i rischi, anche gravi, connessi alla ingestione di acqua o alimenti contaminati che possono causare anche patologie gravi quali la amebiasi e la epatite virale A e che richiedono il rigoroso rispetto di norme alimentari che evitino il rischio di contaminazione. Analogamente importante A¨ usare tutte le precauzioni possibili soprattutto per i rapporti sessuali occasionali, nei paesi piu’ frequentati, e potenziali fonti di infezioni anche gravissime quali la infezione da HIV e la epatite virale B, oltre alle classiche malattie veneree”. Per Andreoni sarebbe quanto mai opportuno pianificarlo con accuratezza anche sotto il profilo sanitario rivolgendosi per tempo a chi potra’ fornire i piu’ opportuni consigli vaccinali, chemio profilattici e comportamentali oltre che provvedere a stipulare una adeguata copertura assicurativa per le eventuali necessita’ sanitarie che dovessero rendersi necessarie nel Paese di destinazione”.