Scienza: specialisti a congresso alla ricerca del “Sorriso perfetto”

woman smile“Denti bianchi e un sorriso perfetto sono la chiave per ottenere anche un posto di lavoro, oltre che il consenso dell’altro sesso”. A dirlo uno studio condotto dagli psicologi del King’s College di Londra, citato dall’Accademia italiana di odontoiatria estetica (Aied) per lanciare la quarta edizione del Congresso internazionale Aied, che vedra’ esperti da ogni parte del mondo confrontarsi, tra le altre cose, sulle tecniche per realizzare il “sorriso perfetto”. L’appuntamento e’ dal 19 al 20 settembre a Monastier di Treviso: le giornate sono guidate da Lino Calvani, presidente Aied e medico specializzato in Odontoiatria Protesica e Ricostruttiva alla Tufts University di Boston. “Il meeting – spiega Calvani – spaziera’ dalla chirurgia maxillo-facciale ai trapianti, dagli impianti alla ricostruttiva dei singoli denti, dalla riabilitazione protesica di segmenti parziali fino ad intere bocche. Considerati i temi e il livello di assoluta eccellenza dei relatori, si tratta di un imperdibile appuntamento per tutti i colleghi per un aggiornamento di alto livello”. Tra le nuove tecniche di cui discuteranno gli specialisti c’e’ la “Smile Makeover”: consiste, spiegano, “in un’analisi estetica funzionale del sorriso, che viene realizzata con un software che permette di creare presentazioni ad elevata ottimizzazione grafica. Il sorriso del paziente viene fotografato per modificare poi i difetti tramite il software; quindi vengono sottoposti al suo ok prima di iniziare il trattamento”. E per evitare gli ‘antipatici’ materiali per realizzare l’impronta dentaria ci sono le micro-camere Cad-Cam, “che leggono in bocca e ricopiano sullo schermo di un computer la forma dei denti. In pratica – concludono gli esperti – le ricostruzioni sono elaborate su computer che inviano i dati finali a robot che le modellano a velocita’ fantastica su nuovi materiali dal colore semplicemente naturale, pronte per la bocca”.