Terremoto Emilia: imprese edili donano un milione di euro per residenze anziani

MeteoWeb

Terremoto EmiliaAd oltre 2 anni dalle scosse, continua la gara di solidarietà per la ricostruzione dopo il sisma che ha colpito l’Emilia nel maggio 2012. Il sistema bilaterale delle costruzioni e dell’edilizia ha infatti donato alla Regione Emilia Romagna 1 milione e 66 mila euro per realizzare 2 micro-residenze per anziani nei Comuni modenesi di CONCORDIA e Camposanto. Oggi a Bologna i vertici nazionali di Cnce (Commissione Nazionale Casse Edili), Formedil (Ente nazionale per la formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia) e Cncpt (network della sicurezza in edilizia) hanno consegnato i fondi raccolti agli assessori regionali Luciano Vecchi (Attività produttive) e Paola Gazzolo (Protezione civile). Nell’occasione, Vecchi ha parlato di “un significativo contributo alla ricostruzione, un messaggio di speranza”; di “un gesto reso ancora più importante per la natura sociale degli interventi che andranno a finanziare incentrati non al recupero di strutture distrutte dal sisma, ma aggiunive”. Stesso tono dall’assessore Gazzolo che ha sottolineato come “la solidarietà, espressa da oltre 7 milioni di donatori, è stata un elemento fondale e straordinario per dare fiducia alle comunità colpite dal sisma”. Con le due strutture di Concordia e Camposanto si completa il ‘Progetto Casa insieme’, per la realizzazione di 9 micro residenze, ciascuna con una decina di posti letto, in ogni comuni modenese dell’Area Nord. I 2 edifici verranno eretti da imprese di costruzione selezionate dal sistema bilaterale delle costruzioni sulla base di un progetto fornito dalla Regione ai Comuni di Concordia e di Camposanto. La soluzione progettuale assicurerà agli anziani di poter vivere in un contesto domiciliare con servizi, facilitando le relazioni sociali e garantendo la necessaria assistenza.