Allerta Meteo, forte maltempo e crollo termico: mappe e bollettino dell’aeronautica militare

/
MeteoWeb

1Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un sistema frontale attualmente sul nord Italia e la parte piu’ settentrionale delle centrali peninsulari si muove lentamente verso sud, interessera’ nel pomeriggio anche il resto delle regioni centrali peninsulari; mentre la perturbazione presente sulla Sardegna si muove verso i settori tirrenici meridionali ed interessera’ dapprima la Sicilia e poi in serata Campania e settori tirrenici di Calabria e Basilicata. Tempo previsto fino alle 8 di domani. Nord: su tutte le regioni nuvolosita’ estesa con precipitazioni da sparse a diffuse. I fenomeni potranno assumere anche carattere temporalesco di moderata-forte intensita’, specie nella notte ed al primo mattino di domani su Liguria e Prealpi ed Alpi lombarde, mentre durante il tardo pomeriggio sera possibilita’ di temporali di moderata forte intensita’ su Piemonte, Veneto, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna specie le aree prossime ai rilievi. Centro e Sardegna: sulla Sardegna nuvolosita’ estesa con temporali sparsi, dal tardo pomeriggio attenuazione di nubi e fenomeni ad iniziare da ovest; -molte nubi sui settori peninsulari con precipitazioni dapprima sparse, poi dalla sera diffuse. I fenomeni localmente temporaleschi di moderata forte intensita’, interesseranno dapprima la Toscana e poi nel pomeriggio sera si trasferiranno anche su Marche, Umbria e Lazio. Sud e Sicilia: inizialmente il cielo si presentera’ poco nuvoloso sui settori peninsulari, ma con nuvolosita’ in generale e progressivo aumento nel corso del pomeriggio. Prime precipitazioni in arrivo su Campania, Molise, e settori settentrionali della Puglia nella serata. Nella notte ed al mattino seguente fenomeni ancora su Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria. Sulla Sicilia molto nuvoloso o coperto specie sui settori piu’ occidentali dove gia’ nel primo pomeriggio risulteranno probabili isolati temporali, i fenomeni seppur sparsi continueranno ad interessare l’isola anche nel corso della notte. Temperature: massime in generale calo al nord, specie sulle regioni orientali, e su Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio, in aumento su Puglia e Basilicata. Minime in generale calo al nord specie i settori piu’ orientali, generalmente stazionarie altrove. Venti: mediamente deboli dai quadranti meridionali al centro-sud, su Liguria e settore sud dell’Emilia-Romagna, con qualche rinforzo su Sardegna e Sicilia; deboli in prevalenza dai quadranti orientali sul resto del nord, in intensificazione serale sulle regioni dell’alto Adriatico. Mari: mosso il Canale di Sardegna con moto ondoso in diminuzione; poco mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso in aumento sul Tirreno sud-occidentale e, localmente, sullo Stretto di Sicilia.

5Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: condizioni all’insegna del maltempo caratterizzate da nubi compatte che apporteranno precipitazioni diffuse gia’ dalle primissime ore del giorno. I fenomeni con prevalente caratteristica temporalesca interesseranno un po’ tutte le regioni risultando piu’ intensi su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Dalla sera-notte parziale miglioramento su Valle d’Aosta, Piemonte occidentale e Liguria. Centro e Sardegna: nuvolosita’ in rapido aumento sulla Sardegna con piogge o rovesci sparsi tra mattinata e primo pomeriggio ma con tempo in successivo miglioramento; le nubi, in forma diffusa, tenderanno ad interessare anche le regioni peninsulari ad iniziare da quelle tirreniche e dalle zone interne dove le precipitazioni tenderanno ad assumere carattere temporalesco specie tra Toscana, Umbria e Lazio. Non mancheranno piogge o rovesci anche sul settore adriatico ma i fenomeni risulteranno piu’ frequenti nell’entroterra di marche ed Abruzzo. Sud e Sicilia: situazione caratterizzata inizialmente da ampi spazi sereni gradualmente sostituiti da nuvolosita’ sempre piu’ diffusa dal pomeriggio tra Sicilia, Campania, Molise e Puglia garganica in successiva estensione al resto del sud peninsulare. I fenomeni associati a tale nuvolosita’ saranno sparsi in serata per poi intensificarsi nottetempo sulla Campania. Temperature: minime perlopiu’ senza variazioni di rilievo; massime in flessione al centro, al nord e sulla Sardegna e senza variazioni di rilievo altrove. Venti: deboli di provenienza meridionale un po’ ovunque con tendenza a rinforzare tra le due isole maggiori assumendo direzione di provenienza orientale sulla parte centro-meridionale della Sardegna. Mari: mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia ed il Tirreno sudoccidentale; poco mossi i restanti bacini, localmente mosso il medio Adriatico.

9Il servizio meteorologico dell’aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni: VENERDI’ 12 SETTEMBRE. Nord: maltempo ancora abbastanza diffuso un po’ su tutte le regioni ma con precipitazioni che tenderanno a risultare localmente intense su Triveneto, Lombardia centro settentrionale e Liguria di levante specie in mattinata dopo una graduale attenuazione dei fenomeni a partire dal primo pomeriggio le piogge ed i temporali torneranno ad interessare Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e marginalmente la Liguria nel corso della notte. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa e compatta sulle regioni peninsulari con precipitazioni in genere temporalesche, anche intense, tra Toscana settentrionale ed Umbria in mattinata e sulle Marche durante le ore pomeridiane. I fenomeni sempre perlopiu’ convettivi interesseranno anche Lazio ed Abruzzo ma in forma un po’ piu’ attenuata. Dalla sera deciso miglioramento su Toscana e parte settentrionale delle Marche. Nuvolosita’ variabile sulla Sardegna con possibilita’ di brevi piovaschi sulla parte occidentale dell’isola tra tarda mattinata e primo pomeriggio. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto su tutte le regioni con precipitazioni abbastanza diffuse ma che risulteranno piu’ intense ed a carattere temporalesco soprattutto su Campania, Basilicata e Calabria tirreniche con tendenza a parziale interessamento del Salento e della Sicilia occidentale. Temperature: minime in aumento al centro-sud ed in diminuzione al nord; massime in generale diminuzione che risultera’ piu’ marcata al centro, al sud e sulla Sicilia. Venti: deboli settentrionali al nord con tendenza a rinforzare sulle regioni dell’alto Adriatico e solo in mattinata sulla Liguria; di provenienza meridionale sul resto del territorio con intensita’ inizialmente debole o al piu’ moderata ma con tendenza a rinforzare tra le due isole maggiori, sulle regioni ioniche e su quelle del medio e basso Adriatico. Dal pomeriggio la ventilazione risultera’ di provenienza occidentale in genere moderata su Sardegna, Sicilia e regioni tirreniche centro-meridionali. Mari: inizialmente tutti mossi tendenti a divenire molto mossi il medio e basso Adriatico, lo Ionio e localmente il Tirreno ed i mari circostanti la Sardegna. SABATO 13 SETTEMBRE Tempo in nuovo peggioramento al centro-nord con fenomeni piu’ frequenti sulle regioni di nordovest e sulla Lombardia nel corso della mattinata ma in successivo miglioramento. Le nubi e le precipitazioni tenderanno infatti a concentrarsi tra nordest e regioni centrali nel corso del pomeriggio interessando al contempo, ma in forma parziale, anche le regioni del basso tirreno. DOMENICA 14 SETTEMBRE Tempo piu’ stabile tra Sardegna, nordovest e parte delle regioni tirreniche del centro. Moderato maltempo ancora tra nordest, regioni adriatiche e settore meridionale peninsulare con parziale interessamento della Sicilia settentrionale. LUNEDI’ 15MARTEDI’ 16 SETTEMBRE Moderato maltempo sul medio e basso Adriatico, condizioni decisamente piu’ stabili altrove pur in presenza di nubi ad evoluzione diurna sia sulle zone alpine, che sull’Appennino settentrionale. Nella giornata di lunedi’ graduale attenuazione dei fenomeni in area adriatica e tempo che si fara’ generalmente sempre piu’ stabile.