Alluvione Gargano, 10 metri d’acqua: inferno di fango, distrutto lo “Sperone d’Italia” [FOTO]

/
MeteoWeb

gargano alluvioneRischia di diventare una vera e propria catastrofe l’alluvione che sta colpendo il Gargano, dove continua a diluviare con picchi ormai vicinissimi ai 1.000mm di pioggia in sei giorni nelle zone interne dello “Sperone d’Italia”, un paradiso straordinario devastato da piogge senza precedenti. Da Rodi Garganico a Peschici e Vieste, da Mattinata a Manfredonia fino alle zone interne con Vico del Gargano, Carpino, Cagnano Varano, San Marco in Lamis, Apricena, San Giovanni Rotondo e Rignano Garganico, tutte le località del promontorio che nel suo complesso conta circa 215 mila abitanti residenti (a cui bisogna aggiungere in questo periodo dell’anno diverse migliaia di turisti), stanno subendo gravi danni. E’ un inferno d’acqua e fango. Alcune tra le più belle perle turistiche d’Italia sono letteralmente distrutte. Ricordiamo che un giovane è disperso da quasi tre giorni dopo che la sua auto (trovata vuota dai soccorritori) è stata travolta dalle acque del fiume Candelaro, esondato in più punti. Si teme che ci siano altri dispersi a causa delle frane e degli allagamenti che costringono tante persone, residenti e turisti, ad evacuare o a rimanere bloccati. Alcune foto di stamattina: