Alluvione Gargano: “maltempo mai così grave da oltre 80 anni”

MeteoWeb

alluvione gargano peschici4Un morto e un disperso accertati, altri presunti, camping, civili abitazioni e campagne completamente allagate e inondate. E’ il drammatico resoconto della eccezionale ondata di maltempo che si e’ abbattuto in questi giorni sul Gargano. Le zone piu’ colpite quelle di Peschici, Vieste, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Carpino, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Un maltempo di eccezionale gravita’ che, come hanno confermato oggi in una conferenza stampa il prefetto di Foggia Luisa Latella e l’assessore regionale alla protezione Civile Guglielmo Minervini, non accadeva da oltre 80 anni. La situazione piu’ difficile si e’ registrata a Peschici dove la pioggia ha fatto esondare numerosi canali allagando la piana, travolgendo interi campeggi e strutture turistiche.

alluvione gargano peschici9Diversi camper, roulotte e automobili sono finiti in mare aperto. Mentre in citta’ diverse persone sono salite sui tetti delle loro abitazioni, in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Ancora disperso un uomo di 70 anni travolto con la sua automobile da un fiume di acqua piovana. Recuperato, invece, il corpo di Antonio Facenna il 24enne travolto dal maltempo tre giorni fa mentre, con la sua automobile, stava cercando di raggiungere la masseria di famiglia, nelle campagne di Carpino. Il cadavere e’ stato recuperato alla foce del Lago di Varano, lungo il Canale Puntone, a pochi metri di distanza dall’auto, arenatasi contro un cumulo di rifiuti e fango. Sotto controllo la situazione degli sfollati: attualmente sono circa 40 le persone di Peschici alloggiate in una struttura comunale. Quasi tutti i turisti sono andati via dal centro garganico con i propri mezzi. Anche a San Marco in Lamis molte delle persone che sono state sgomberate dalle loro abitazioni questa mattina, sono ritornate a casa. A San Giovanni, invece, sono 15 le persone ancora alloggiate in alberghi della citta’. Sono ancora interrotte numerose strade statali e provinciali del Gargano, invase da fango e detriti. L’assessore regionale Guglielmo Minervini ha spiegato che il dispositivo della protezione civile ha funzionato alla perfezione, anche sotto il punto di vista della prevenzione con l’allerta meteo diramato ieri sera, “altrimenti – ha aggiunto – avremmo avuto sicuramente danni piu’ gravi”. Intanto dalla prefettura hanno confermato che domani in provincia di Foggia ci sara’ il capo dipartimento della Protezione Civile Nazionale Franco Gabrielli che visitera’ i luoghi del Gargano colpiti dall’ondata di maltempo.