Alluvione Gargano: prosegue senza sosta il lavoro di soccorso

MeteoWeb

alluvione gargano peschici9Prosegue il lavoro dei soccorritori nei centri del Gargano colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi. Dalle prime ore del giorno cinque squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia sono all’opera con idrovore tra Peschici e Rodi Garganico. In particolare i vigili del fuoco a Peschici stanno operando nei centri turistici e nei campeggi completamente distrutti dalle piene dei canali che, in alcuni tratti della costa, hanno cancellato gli arenili e la spiaggia. Si tratta di un disastro che risulta visibile anche in mare che anche questa mattina e’ di colore bruno-rossastro per il fango portato a valle dalla montagna. Impegnato in zona e’ anche un plotone dell’11^ reggimento genio guastatori di Foggia: una ventina di militari che, con sei mezzi, stanno operando per liberare le strade provinciali di Rodi Garganico e Peschici cosi’ come al lavoro da ore sono 29 mezzi dell’Anas per mettere in sicurezza i tratti colpiti, rimuovere fango e detriti dal piano viario e garantire il transito nelle zone isolate e ristabilire al piu’ presto la normale viabilita’. E’ ovviamente ancora presto per fare una stima dei danni ma per alcune strutture – come hanno riferito i titolari – sara’ comunque molto difficile ripartire. Intanto stamani alle 12 presso la sala operativa della protezione civile di San Marco in Lamis ci sara’ il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti che incontrera’ il sindaco dopo aver fatto un sopralluogo sulle zone colpite dal maltempo. In zona e’ atteso anche oggi il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. La Protezione civile regionale sta lavorando intensamente per la macchina dei soccorsi sul Gargano, affiancando l’Esercito che da domenica mattina e’ presente sul territorio con uomini e mezzi. Impegnativo il lavoro a sostegno della popolazione, degli sfollati e dei turisti svolto dall’intero sistema di protezione civile regionale. Ieri grazie anche a un accordo e alla piena collaborazione con le Ferrovie dello Stato, su sollecito dell’assessore regionale Guglielmo Minervini e del presidente della Regione Nichi Vendola, la Prefettura di Foggia e il Servizio Protezione Civile della Regione Puglia si sono adoperati per far rientrare nelle loro citta’ di residenza 40 turisti, di cui una decina stranieri (olandesi e danesi), che hanno perso ogni cosa durante la devastazione dei campeggi di Peschici nei quali stavano villeggiando. Anche le associazioni di volontariato di protezione civile, in costante contatto con la Sala Operativa Integrata Regionale, continuano nelle loro attivita’ di supporto e sostegno ai soccorritori e alla popolazione. Con il deciso miglioramento delle condizioni meteorologiche alcune associazioni di altre province pugliesi sono rientrate in sede, ma restano a disposizione per ritornare sul Gargano in caso di necessita’.