Alluvione dello Spezzino e della Lunigiana: “Nessuno dimenticherà quanto accadde 3 anni fa”

MeteoWeb

Monterosso9“Nessuno dimenticherà quanto accadde 3 anni fa. Era il 25 Ottobre del 2011 quando un’alluvione devastò lo Spezzino e la Lunigiana. Ovunque c’era devastazione. Venne colpita Aulla in provincia di Massa – Carrara, ma il colpo forte arrivò nello Spezzino con danni a Borghetto di Vara, Brugnato, Vernazza mentre a Monterosso al Mare il centro storico venne duramente colpito. Le vittime furono 13 di cui una proprio a Monterosso. Una persona perse la vita nel tentativo di salvare altre persone. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, consegnò alla vedova la medaglia d’oro al valor civile alla memoria. L’ Italia intera si commosse. Il successivo 4 novembre sarebbe toccato a Genova. Oggi a Monterosso nascerà il Centro Studi Rischi Geologici”. Lo ha dichiarato Giuliano Antonielli, Consigliere Nazionale dei Geologi.
“I Geologi, consci del loro ruolo sociale in una fase così delicata del momento storico attuale – ha affermato Carlo Malgarotto, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Liguria – unendo le forze di ricercatori e professionisti, offrono un primo importante sostegno alle attività del Parco delle Cinque Terre istituendo il primo “Centro Studi Rischi Geologici”, novità assoluta nel nostro paese, che sosterrà le decisioni del Parco offrendo competenza e indirizzi di studio. Sostanzialmente si cercherà di rendere utile e fruibile il patrimonio tecnico e scientifico di studi effettuati finora e relegati in un cassetto, indirizzando i futuri studi verso le aree con priorità di intervento e fungendo da catalizzatore per gli investimenti e i finanziamenti in quest’area con le evidenti ricadute in termini economici e sociali.
Si pone la prima pietra di un futuro laboratorio permanente per la geologia applicata che possa dare risposte anche innovative alla lotta al dissesto idrogeologico e in cui il mondo tecnico e quello scientifico lavorino insieme in forma coordinata”.