ASI: missioni spaziali ed esperimenti per la Notte dei Ricercatori

MeteoWeb

Notte dei RicercatoriDa Mars Express alla sonda Rosetta, dalla vita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale al Gioco dell’Universo. In occasione della Notte europea dei ricercatori il 26 settembre l’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’Inaf) apre per la prima volta al pubblico la nuova sede di Tor Vergata con un programma ricco di seminari, laboratori, attività per in bambini e le famiglie.
A partire dalle 16 fino alla mezzanotte, si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Express, Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro.
Le missioni Cassini e Rosetta saranno protagoniste di due mostre dedicate rispettivamente all’esplorazione di Saturno e al viaggio della sonda cacciatrice di comete. Sarà poi allestita una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.
A partire dalle 19.30 avranno luogo gli interventi istituzionali del presidente dell’ASI Roberto Battiston e del direttore dello IAPS Pietro Ubertini. Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 22: “Giornata dell’Astronauta”, alla scoperta di ciò che accade a bordo della Stazione Spaziale Internazionale in una giornata tipica; “Cibo dell’Astronauta”, con attività manuali e didattiche in collaborazione con Argotec e il “Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno” in collaborazione con l’Associazione Tuscolana Astronomia. Dalle 16 alle 24 verranno proposti spettacoli all’interno del planetario digitale itinerante dell’ATA, e osservazioni del Sole durante le ore diurne, e dei corpi celesti più brillanti del cielo estivo non appena calerà la sera.
Numerose anche le attività di laboratorio. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è elevato il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta in sella ad una bicicletta. Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla ISS, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare. Prenotazioni sul sito www.frascatiscienza.it.