Cominciano a sfondare i forti venti settentrionali, sarà una nottata burrascosa sui mari del sud

MeteoWeb

wind10m_H_web_26Cominciano a rinforzare, in modo significativo, i venti dai quadranti settentrionali che in queste ore stanno sfociando sulle nostre regioni settentrionali, presentandosi come tramontana fino a 50-60 km/h sulla costa centrale ligure, folate di bora sul golfo di Trieste, Istria e coste dell’Adriatico settentrionale, e maestrale, piuttosto intenso, sulla Sardegna, con venti che già toccano anche i 70 km/h sul nord dell’isola. Nelle prossime ore i venti da Nord spazzeranno parte della Toscana, il Lazio, con raffiche fino a 60 km/h, per poi scendere nel pomeriggio/sera sulle regioni del medio-basso Adriatico e su quelle del basso Tirreno, sotto intensi venti di maestrale, e tramontana sul medio Adriatico, che lambiranno la soglia d’attenzione, divenendo anche burrascosi su basso Tirreno e Adriatico centrale, con picchi di oltre 60 km/h. Il rinforzo dei venti settentrionali, particolarmente sensibile fra Adriatico e Tirreno, determinerà un rapido aumento del moto ondoso su tutti i mari, che entro la prossima serata/notte diverranno molto mossi, fino ad agitati. In particolare il Tirreno centro-meridionale e l’Adriatico centrale che si renderanno da subito agitati, con un moto ondoso rilevante e onde di “mare vivo” alte più di 3 metri che provocheranno anche mareggiate sulle coste esposte ai venti del quarto e primo quadrante.