Ebola: infermiere guarito dona il sangue a paziente infetto

MeteoWeb

EBOLA COPUn infermiere britannico guarito dall’ebola, William Pooley, si è recato negli Stati Uniti per donare il suo sangue a un paziente americano che sta lottando contro la malattia. Lo ha reso noto il Foreign Office. Pooley era stato contagiato mentre lavorava in Sierra Leone ed era stato riportato a Londra, dove si è poi ripreso. Non sono note le generalità del paziente americano che ha ricevuto il sangue di Pooley. Secondo gli scienziati gli anticorpi nel sangue delle persone che sono sopravvissute all’ebola potrebbero aiutare altri contagiati. Il Foreign Office ha fatto sapere di aver trovato un passaporto di emergenza per l’uomo, perché il suo documento originale è stato bruciato. “Questo gli ha permesso di recarsi immediatamente negli Stati Uniti e di aiutare virtualmente con le cure una vittima dell’ebola”, ha scritto il Foreign office in un comunicato. Il viaggio di Pooley è stato pagato dall’Organizzazione mondiale della Sanità.