Ebola: trasfusioni da medico a medico per battere il virus

MeteoWeb

LIBERIA-WAFRICA-HEALTH-EBOLATrasfusioni di sangue da medico a medico per battere il virus Ebola. E’ accaduto negli Stati Uniti, dove Richard Sacra – medico di famiglia americano contagiato in Africa e ora in isolamento presso il Nebraska Medical Center, nella speciale unità di biocontenimento della struttura – ha ricevuto il sangue di Kent Brantly, il collega dimesso dall’ospedale di Atlanta il mese scorso, dopo aver vinto la sua battaglia contro il virus. Lo hanno comunicato i sanitari alla stampa statunitense. Entrambi i dottori, ricorda ‘Usa Today’, si sono ammalati mentre assistevano i pazienti con Ebola a Monrovia, in Liberia, dove lavoravano per gruppi missionari. Sacra, 51 anni, ha ricevuto anche una terapia sperimentale di cui i medici non hanno rivelato il nome. Il medico sta regendo bene, ha assicurato Phil Smith, responsabile dell’Unità di biocontenimento dove l’uomo viene trattato. Lo stesso Brantly aveva ricevuto una donazione di sangue da un adolescente sopravvissuto a Ebola, quando era ancora in Liberia. Il dottore e l’operatrice sanitaria Nancy Writebol erano stati trattati anche con lo ZMapp, farmaco sprimentale ancora non testato ufficialmente sull’uomo. Ma al momento, secondo i produttori, le scorte del medicinale sono esaurite e occorrono mesi per produrne di nuove.