“Garden of cosmic speculation”, dove si fondono fisica, scienza e matematica [FOTO]

/
MeteoWeb

GIARDINO COSMICOSe avete in programma un viaggio in Scozia, dovete assolutamente visitare un luogo in cui fisica, scienza e matematica si uniscono: IL “Garden of cosmic speculation”, il giardino della speculazione cosmica, nella Scozia meridionale; un posto dove piante e fiori si trasformano in meravigliose sculture e installazioni. Il giardino, unico nel suo genere, è stato costruito nel 1989 a Dumfries dall’architetto paesaggista Charles Jencks e da sua moglie, la designer Maggie Keswick, esperta di giardini cinesi. Ricopre oltre 30 acri di terreno… un’area vasta e variegata, piena di laghi artificiali dalle linee bizzarre, rododendri, la grande serra geometrica dei Sei Sensi, la piantagione, i boschi costellati dalle architetture Nonsense di James Stirling, la Cascata dell’Universo, il giardino ferroviario, il Ponte della Cometa e la scultura del DNA; una celebrazione della natura e della scienza umana con molto sense of humor.

GIARDINO COSMICO 1 Il giardino, a detta del suo inventore, è legato alla lunga tradizione storica giapponese dei giardini zen, a quella dei giardini persiani del Paradiso, del giardino inglese e a quello rinascimentale francese, rivelandosi una sorta di microcosmo dell’universo. E’ facile rimanere senza parole al cospetto del ponte rosso a spirale chiamato Paradiso-Inferno, collegamento filosofico e spaziale tra nascita, vita, morte, bene e male; per non parlare, poi, della Cascata dell’Universo, in cui è possibile sedersi in contemplazione, persi nella bellezza dei suoi 25 passaggi rappresentanti gli stati evolutivi nel corso di miliardi di anni. Purtroppo, il giardino è aperto al pubblico solo una volta l’anno, agli inizi di maggio, in occasione della raccolta fondi per il Maggie’ s Centre, una fondazione per la ricerca sul cancro dedicata alla moglie scomparsa di Charles Jencks.