Maltempo: in Italia 10-15 morti l’anno colpiti da fulmini

MeteoWeb

saetta”Quest’anno, tra Italia, Svizzera, Austria e Balcani, sono caduti 1.718.000 fulmini. In Italia ogni anno, mediamente muoiono dalle 10 alle 15 persone colpite da fulmini. Durante la Settimana del Pianeta Terra informeremo la gente su quali sono i comportamenti da adottare anche in situazioni estreme. Dovete diffidare delle previsioni a lungo termine”. Lo ha affermato il geologo Salvatore Lucente esperto in meteorologia e Presidente dell’ Associazione Nazionale di divulgazione delle Scienze della Terra, GeoBas – Italia.

saetta ”In Basilicata , grazie ai fondi dell’Universita’ della Basilicata – ha proseguito Lucente – con i colleghi Antonio Junior Ianibelli e Donato Stefano Grieco , stiamo portando avanti un progetto di monitoraggio meteo, attraverso l’installazione di 5 centraline meteo certificate. Puntiamo ad infittire la rete di stazioni presente, aumentare i dati disponibili e migliorare le previsioni del tempo. Con una petizione chiederemo al Governo l’installazione di un radar meteo tra Puglia e Basilicata, unico strumento in grado di garantire un monitoraggio al dettaglio dei fenomeni meteo intensi. La popolazione ha il diritto di essere informata sull’evoluzione del tempo ma ha anche il dovere di imparare a interpretare criticamente i dati. Non e’ possibile programmare le vacanze o l’attivita’ di un’azienda da una stagione all’altra sulla base di previsioni fatte 3 mesi prima. Il grado di attendibilita’ di una previsione in genere cala fortemente gia’ dopo 72 ore (3 giorni) dall’emissione del modello. Inoltre espressioni come bombe d’acqua, cambiamenti climatici, cicloni mediterranei e simili sono sempre piu’ abusati nel linguaggio giornalistico e popolare, sebbene non abbiano alcuna collocazione nel gergo scientifico. Il loro uso sembra orientato a camuffare, con il mito della natura ostile, la mala gestione dei suoli e dei corsi d’acqua”. Durante La Settimana del Pianeta Terra i meteorologi si confronteranno in Basilicata nel corso della conferenza Viaggio nell’Aria , Martedi’ 14 Ottobre 2014, alle ore 9 e 30 , in programma presso il Centro di Aggregazione Giovanile Alternative Motion a Rione Lucania (Potenza) . ”Con Viaggio nell’Aria progetto divulgativo realizzato da Meteobas: gruppo di lavoro sulla meteorologia di GeoBas-Italia – ha concluso Lucente – vogliamo avvicinare la popolazione ai temi della meteorologia, promuovere una corretta fruizione e interpretazione delle previsioni del tempo, fornire regole di base per un adeguato comportamento in caso di pericoli provenienti dall’aria. L’ultimo aspetto della campagna divulgativa condotta da Meteobas durante la Settimana della Terra riguardera’ la difesa dagli eventi meteo estremi: cosa fare in caso di alluvione? Dove ripararsi se arriva un tornado (fenomeno tutt’altro che raro in Italia)? Come proteggersi dai fulmini?”.