Mondiali 2022, molto probabilmente non si disputeranno in Qatar a causa delle alte temperature

MeteoWeb

C_4_foto_1098740_imageSecondo un membro del comitato esecutivo della FIFA, il Qatar potrebbe perdere la possibilità di far disputare sul proprio territorio i mondiali di calcio del 2022 a causa delle temperature estive proibitive. La notizia non è ancora ufficiale, ma nelle ultime settimane, secondo voci più o meno ufficiali, il mondiale del 2022 in Qatar potrebbe essere a serio rischio. Difatti il paese delle penisola Arabica vanta, dal punto di vista climatico, vanta le temperature “medie” più elevate del pianeta. Il clima molto caldo e secco, soprattutto nel mese di Giugno, per eccellenza il più caldo dell’anno lungo i tropici (con il sole prossimo allo “Zenit”), con temperature capaci di sfondare i +44°C +45°C, potrebbe mettere a rischio la disputazione dei vari match. Di certo un clima non del tutto ideale per delle partite di calcio. Sarebbe irragionevole disputare un mondiale in presenza di condizioni climatiche cosi ostile, e che potrebbero mettere in pericolo la salute degli atleti, e non solo. Ma da parte qatariana c’è chi parla di un mondiale invernale, da tenersi nel mese di Dicembre, in cui le temperature sono più accettabili. Piano che stravolgerebbe il calendario dei team e delle nazionali europee.