PET (Packaging Recycling Calculator): l’innovativa app progettata per dare valore al riciclo

MeteoWeb

APPL’Italia è la nazione europea che consuma più acqua in bottiglia, la terza al livello mondiale, con una media di quasi 190 litri a testa, il 65% dei quali venduti in bottiglie di plastica, per un totale di circa 9miliardi di bottiglie. Il PET o Polietilene tereftalato è la plastica tipica delle bottiglie d’acqua e di altre bevande gassate e, oltre a essere uno tra i prodotti più diffusi nei nostri supermercati, lo è anche nei bidoni dei rifiuti. Ma il PET è anche un materiale facilmente riciclabile grazie alla semplicità di riutilizzo degli scarti di produzione. Si chiama proprio PET (Packaging Recycling Calculator) l’innovativa applicazione, scaricabile gratuitamente per iPhone e Android, che aiuta i consumatori, calcolando l’impatto nel flusso del riciclo e nella produzione del PET riciclato.

APP 1L’App, sviluppata da Plastics Technologies Inc (PTI), favorisce un consumo più consapevole ed è molto semplice nel suo funzionamento: gli utenti, attraverso l’icona “resina PET”, accedono ad una lista di opzioni, selezionando tra esse il genere di PET da riciclare, indicando le caratteristiche dell’imballaggio (se multistrato, se contenente additivi oppure il rilascio di inchiostro da parte di eventuali etichette che sono state staccate). In seguito, si accede ad una schermata riassuntiva per riepilogare le risposte date in precedenza, visualizzando la categoria in cui rientra la tipologia dell’imballaggio analizzato (riciclo soddisfacente, presenza di problematicità o inadeguatezza per il riciclo).

APP 2Basta un download gratuito e veloce per scaricare l’applicazione e per stimare l’impatto che l’oggetto in questione può avere nel sistema di recupero. Packaging Recycling Calculator aiuta a stimare il livello di riciclabilita’ delle bottiglie in PET, dei contenitori e degli imballaggi, rivelandosi uno strumento di screening per aiutare gli utenti a determinare se sia o meno necessario adottare alcuni accorgimenti per migliorare l’efficienza dell’operazione. La plastica PET omogenea (senza impurità), sarà riciclata e utilizzata, mischiata con il polimero vergine, per la produzione di nuovi contenitori trasparenti per detergenti, per produrre fibre per realizzare imbottiture, maglioni, pile, interni per auto. La plastica eterogenea, invece, sarà impiegata per la produzione di elementi di arredo urbano come le panchine e le recinzioni, giochi per bambini, cartellonistica stradale.