Ricerca: scoperto farmaco che cancella i brutti ricordi

MeteoWeb

FARMACI 4Scoperto un potenziale farmaco contro traumi e fobie: la molecola, testata su topolini, si e’ dimostrata capace di rimuovere il ricordo di un evento traumatico ed e’ attualmente in sperimentazione clinica su pazienti. Pubblicato su Frontiers Cellular Neuroscience, lo studio e’ di Graziano Pinna della University of Illinois, Chicago e Ann Rasmusson della Boston University. Il farmaco, ganaxolone, mima l’azione di un tranquillante endogeno del cervello l”allopregnanolone’, ed e’ il primo promettente per la sindrome da stress post-traumatico, infatti, spiega all’ANSA Pinna, finora non esistono farmaci specifici per il PTSD. Finora era stato sperimentato il farmaco per il Parkinson – la levodopa – ma lo studio e’ rimasto isolato e senza un seguito e un’altra molecola, il metirapone, noto da oltre 20 anni che pero’ non cura i diversi aspetti del PTSD. Non esiste dunque una terapia specifica per il PTSD e il ganaxolone potra’ essere la risposta giusta e risolvere i problemi per tanti pazienti (il 60% del totale) che non traggono giovamento da antidepressivi”. Per nulla raro, il PTSD insorge dopo un trauma ed e’ caratterizzato da ricordi intrusivi dell’evento traumatico vissuto, paura smisurata e irrazionale. “Noi – spiega Pinna – avevamo osservato che i pazienti con PTSD avevano livelli bassi di allopregnanolone, un “tranquillante endogeno” molto importante per la regolazione del comportamento e dell’umore. Il mio gruppo e’ stato il primo a scoprire che questo composto e’ importante per il corretto funzionamento di un recettore ‘calmante’ chiamato GABA-A che media l’azione dei farmaci ansiolitici”. Poi Pinna ha scoperto che topini incapaci di produrre allopregnanolone sviluppano facilmente un disturbo simile al PTSD e ha dimostrato che somministrando ganaxolone ai topi, si osserva una significativa riduzione dei sintomi. Sono in corso sperimentazioni cliniche gia’ in fase avanzata perche’ il ganaxolone ha gia’ altre indicazioni terapeutiche.