Ricerca USA: ridurre peso e rischi cardiaci? Diminuite i carboidrati

MeteoWeb

pane_forniÈ guerra aperta contro i carboidrati. Le persone che mangiano meno pasta e pane e introducono nella loro dieta più grassi, anche saturi, hanno minori possibilità di aumentare il loro peso e di sviluppare malattie cardiovascolari rispetto a chi segue una dieta a basso contenuto lipidico. Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health degli Stati Uniti e pubblicato negli Annals of Internal Medicine, magazine edito dal American College of Physicians. E ribalta quanto per decenni medici e studiosi avevano ripetuto parlando di salute e di cibo. La scoperta non è certo un punto di arrivo – scrive New York Times – ma è un nuovo tassello in un dibattito aperto. L’idea che i grassi di formaggi e latticini fossero pericolosi per la salute era diventata una certezza, grazie a una serie di ricerche che mostravano il diretto collegamento tra il loro consumo e i problemi di salute. E invece pare non sia così. Studi clinici più recenti infatti hanno mostrato un’immagine molto più complessa della questione: hanno infatti svelato che molte persone possono diminuire i loro rischi cardiovascolari mangiando meno carboidrati e aumentando le quantità giornaliere di grassi provenienti da latticini, esclusi gli acidi grassi insaturi. L’analisi ha coinvolto un gruppo di 150 uomini e donne – appartenenti a diversi gruppi etnici – che hanno seguito una dieta povera di carboidrati e di grassi ma senza un limite alle calorie. Un regime alimentare povero di carboidrati e ricco di grassi e proteine è stato sviluppato dal dottor Robert Atkins dagli anni ’70 come mezzo per perdere peso.