Salute, virus “Stachanov”: poche ore per contagiare il 60% di un ufficio

MeteoWeb

ufficioBastano dalle 2 alle 4 ore a un virus, gastrointestinale o dell’influenza, per propagarsi all’interno di un edificio e contagiare dal 40% al 60% dei lavoratori. Questi agenti patogeni possono diffondersi grazie al contatto delle mani con i pulsanti dell’ascensore, le maniglie e il corrimano, e passare così da un individuo a un altro. A stabilire la velocità di propagazione di questi virus stagionali è una ricerca dell’Università dell’Arizona presentata alla 54esima Interscience Conference on Antimicrobial Agents and Chemotherapy (Icaac) di Washington. “Contro l’attacco così veloce di questi virus stagionali c’è una soluzione semplice – avverte Charles Gerba, autore dello studio – utilizzare salviette o liquidi disinfettanti a base di composti di ammonio quaternario (Quats). Presidi efficaci contro nemici invisibili come i norovirus e l’influenza. Queste salviette oltre ad igienizzare le mani – osserva l’esperto – riducono la diffusione dei virus dall’80% al 99%”. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), il norovirus è la causa più comune della gastroenterite acuta negli Stati Uniti, colpisce ogni anno tra i 19 e i 21 mln di americani ed è causa di 56-71 mila ricoveri e tra i 570 e 800 decessi. Per simulare il comportamento del norovirus umano, e calcolare la sua velocità di propagazione in un ambiente chiuso e molto frequentato, i ricercatori si sono avvalsi del batteriofago Ms-2. L’Ms-2 è stato lasciato in un ufficio su un paio di superfici che vengono a contatto con le mani durante una normale giornata di lavoro (maniglie e piani di un tavolo). “Ma in un intervallo di tempo tra le 2 e le 4 ore, il batteriofago si era espanso un po’ ovunque, coprendo e contaminando fino al 60% delle superificie”, conclude Gerba.