Terremoto a Pozzuoli, il risveglio dei Campi Flegrei: i dati INGV

MeteoWeb

foto - Campi FlegreiDal gennaio 2014 si evidenzia un trend in sollevamento dell’area, in aumento a partire da luglio. Lo spostamento massimo registrato dall’inizio dell’anno alla stazione di RITE è di circa 3.5 cm, di cui circa 2.5 cm a partire da luglio. La velocità massima di sollevamento a partire da luglio è quindi di circa 1 cm/mese,” questo quanto si legge nell’ultimo Bollettino di Sorveglianza Settimanale relativo ai Campi Flegrei, redatto dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Sezione di Napoli, Osservatorio Vesuviano.

Dal 9 al 16 settembre “sono stati registrati 12 terremoti. La magnitudo massima è stata pari 1.0 (eventi del 16 settembre alle 01.21.19 e 01.45.12). E’ stato possibile localizzare 11 di questi eventi. Gli ipocentri sono localizzati nell’area compresa tra Pozzuoli e la Solfatara a profondità generalmente inferiori ai 2.5 km.”