Vulcano Bardarbunga: “Il luogo più pericoloso in Islanda” [VIDEO]

MeteoWeb

bardarbungaNonostante il pericolo, più volte reso noto dalle autorità, i turisti continuano ad avvicinarsi (troppo) all’eruzione dell’Holuhraun, da nord, dal ghiacciaio Vatnajokull. L’eruzione continua senza segni di diminuzione: la lava ricopre ormai 37 km², circa il 60% di Manhattan.

Il luogo più pericoloso in Islanda

Uccelli morti, uccisi dall’aria densa di diossido di zolfo, sono stati trovati vicino la zona dell’eruzione. Vidir Reynisson, a capo del National Police Commissioner’s Department of Civil Protection, ha sottolineato che se vige un divieto di avvicinamento all’eruzione, un motivo c’è: “E’ il luogo più pericolo in Islanda, e le persone devono stare attente, chiediamo loro solo di pensare prima di agire.”

bardarbunga depressione ghiacciaioAttese nubi di cenere

Reynisson  ha dichiarato che il corso degli eventi può seguire due strade parallele. Potrebbe iniziare una nuova eruzione sotto il ghiacciaio, al di sotto dell’attuale eruzione, con tanto di alluvione lampo e pioggia di cenere. Le depressioni che sono state osservate nel ghiacciaio (foto a destra) sono un indizio: “Se ipotizziamo che l’eruzione sotto il ghiacciaio sia poco rilevante, potrebbe verificarsi una pioggia di cenere nel raggio di 20-25 km.”

“Impossibile” salvare tutti

Reynisson ha dichiarato che gli scienziati che lavorano nell’area a rischio sono in costante pericolo. Le autorità ritengono di poter evacuare circa 20-30 persone al massimo, mentre sarebbe “impossibile” salvarne un numero superiore nel poco tempo che si ha a disposizione nell’emergenza.

L’eruzione dalle fessure dell’Holuhraun ancora stabile dopo 3 settimane

Non sono stati rilevati cambiamenti significativi nell’eruzione dell’Holuhraun. L’emissione è stata costante per tre settimane, cosa insolita secondo Magnus Tumi Gudmundsson, docente di geofisica alla University of Iceland. L’attività sismica della caldera del Bardarbunga è ancora intensa. Domenica mattina è stato rilevato un terremoto magnitudo 5.5, la scossa più forte rilevata finora è stata di magnitudo 5.7 il 26 agosto.