Alluvione Genova: una “Flanking line” sul golfo continua ad alimentare il “V-Shaped” che da oltre 36 ore interessa la città

MeteoWeb

V-Shaped alluvione su GenovaIl sistema temporalesco, di tipo “V-Shaped”, responsabile dell’ennesima tremenda alluvione lampo che ha colpito la città di Genova, non accenna a collassare, rimanendo sempre attivo sopra le caldissime acque del Golfo ligure. Anzi, dalle ultime moviole trasmesse dalle immagini satellitari è possibile notare lo sviluppo di una nuova giovane “Flanking line” sulla parte meridionale del sistema convettivo. La “Flanking line” non è altro che una estesa linea di cumuli e congesti, molto sviluppati, che vanno ad alimentare il sistema temporalesco che l’ha generata. All’interno della “Flanking line” le cumulogenesi, non trovando alcun ostacolo davanti, possono aspirare e rifornire il temporale di masse d’aria calde e umide (ottimo carburante per la convenzione), rendendolo più duratura e intenso. Guardando le immagini satellitari è ben identificabile da una estesa linea nuvolosa che tende a muoversi verso la parte centrale e più attiva del sistema temporalesco. La genesi della “Flanking line” annuncia il carattere autorigenerante della struttura sopra un mare caldissimo. L’attività elettrica a tratti è intensa, con punti che arrivano fino al fondoscala in prossimità della punta più meridionale della “V”, dove si celano i fenomeni più violenti, con piogge torrenziali e forti colpi di vento.