Alluvione a Genova, l’appello (tardivo) della protezione civile: “scappate dai primi piani”

/
MeteoWeb
image-H141009230747-003-k5VH--587x419@IlSecoloXIXWEBArriva in grande ritardo l’appello della Protezione Civile del Comune di Genova a causa dell’alluvione, la cui drammatica evoluzione era chiara già da ore come anticipato nella mattinata di ieri su MeteoWeb. In un SMS inviato ai cittadini del capoluogo ligure, l’appello della Protezione Civile del Comune di Genova che “invita tutti i cittadini a non usare l’auto e nelle zone esondabili a non pernottare nei locali seminterrati o nei piani terreni, ma salire ai piani superiori“. La situazione è stata di gran lunga sottovalutata da tutti i livelli della protezione civile, da quello nazionale a quello Regionale, che ieri non hanno diffuso neanche un’allerta “1” o “minima” quando in realtà la situazione era molto più rischiosa, come in effetti poi il tempo ha dimostrato in serata.
Intanto il sindaco di Genova Marco Doria si è recato al Matitone dove è riunito il Comitato di Protezione civile in stato di massima emergenza.