Caldo bestiale al Sud: raggiunti i +36°C in Sicilia, domani e mercoledì sarà ancora peggio!

MeteoWeb

Rtavn422Mentre il nord Italia è colpito da violente alluvioni che stanno provocando danni e disagi pesantissimi in numerose Regioni e città, al centro/sud splende il sole e fa caldo con cieli zeppi di sabbia giallastra proveniente dal deserto del Sahara. Un clima surreale per la metà di ottobre, travestita d’estate: chi può, infatti, si gode ancora la bellezza di spiagge e mare, dopotutto il clima è ideale per ogni tipo di attività all’aperto.

Oggi a Catenanuova, nelle zone interne della piana di Catania in provincia di Enna, la temperatura ha raggiunto i +36°C. Caldo bestiale in tutto il centro/sud, ma soprattutto in Sicilia. Queste le temperature massime più significative: +36°C a Catenanuova (EN) +33°C a Capaci (PA), Lentini (SR), Sigonella (CT) e Misilmeri (PA), +32°C a Siracusa, Olbia, Francofonte (SR), Alcamo (TP) e Saponara (ME), +31°C a Palermo, Cagliari, Ramacca (CT) e Ustica (PA), +30°C a Mascalucia (CT), Barcellona Pozzo di Gotto (ME), Pedara (CT), Lamezia Terme (CZ), +29°C a Catania, Cosenza, Caltanissetta, Trapani e Guidonia (Roma), +28°C a Roma, Napoli, Termoli, Latina, Cervia, Forlì e Alghero.

MS_1338_ensE non è finita qui! Il “clou” del caldo, infatti, sarà tra domani, martedì 14, e dopodomani, mercoledì 15 ottobre, con temperature massime che supereranno i +30°C in moltissime località di Puglia, Basilicata, Molise, Campania, Calabria e Sicilia, dove i picchi di oltre +35°C saranno numerosi, e nelle zone interne si arriverà addirittura ad oltre +38°C. Nella notte tra martedì e mercoledì farà caldissimo, con temperature minime che faranno fatica a scendere sotto i +25°C nelle zone costiere di Calabria e Sicilia, come solitamente accade soltanto nei giorni più caldi dell’estate. E’ probabile che vengano battuti molti record storici per il mese di ottobre, e sicuramente saranno stravolti quelli della seconda decade del mese. Le temperature inizieranno a diminuire lentamente dal pomeriggio di mercoledì 15, ma in modo molto graduale, e rimarranno comunque superiori alle medie del periodo per tutta questa settimana e anche nell’inizio della prossima: almeno fino al 22-23 ottobre, infatti, al Sud continuerà il caldo, pur senza i picchi estremi delle prossime ore, e soprattutto continuerà il bel tempo senza altre precipitazioni.

b656c035b554fc6d62d4ea13908e21a6_MEDICANESIl ciclone che tra sabato 4 e domenica 5 ottobre ha attraversato il Sud rischia di rimanere l’unica ondata di maltempo di un mese autunnale per eccellenza, ma quest’anno travestito d’estate. Sta ormai diventando un’abitudine degli ultimi anni che d’estate il clima è fresco e instabile e poi d’autunno gli anticicloni portano sole e caldo. Ma una situazione di questo tipo è molto rischiosa per il territorio italiano, perchè rischiamo di ritrovarci alle porte di novembre con mari e bassi strati d’atmosfera dal clima tropicale, caldo e umido, proprio quando arriveranno le prime ondate di freddo dalle alte latitudini. E allora saranno guai, con fenomeni estremi molto violenti a causa di contrasti termici pazzeschi…