Clima: lo scioglimento della banchisa artica fa crescere le temperature in Alaska

MeteoWeb

alaskaLo scioglimento dei ghiacci artici fa impennare in autunno il termometro in Alaska: nella cittadina di Barrow, insediamento piu’ a nord di tutti gli Stati Uniti, i ricercatori hanno evidenziato nel 2012 un aumento di sette gradi rispetto al 1979 strettamente collegato con lo scioglimento della banchisa artica. Analizzando piu’ di tre decenni di dati meteorologici, i ricercatori della University of Alaska Fairbanks hanno dimostrato che negli ultimi 34 anni la temperatura media ad ottobre a Barrow e’ aumentata di oltre sette gradi. Nel periodo preso in esame dallo studio, pubblicato su Open Atmospheric Science Journal, la temperatura media annuale e’ aumentata di 2,7 gradi, ma nel 2012 a ottobre (con 7,2) e novembre (con piu’ di 6) si sono registrati i valori piu’ sorprendenti di tutti. Secondo gli esperti questi dati sono strettamente connessi con lo scioglimento della banchisa artica che, proprio ad ottobre di due anni fa, ha riscontrato la piu’ alta perdita di ghiaccio marino nel mare dei Ciukci e di Beaufort. Tuttavia il fatto che le temperatura nella zona siano in forte aumento rispetto alla media globale dell’ultimo secolo – pari a circa 0,8 gradi – non e’ del tutto una sorpresa: l’Artico, spiegano i ricercatori, e’ infatti noto per essere il luogo dove il riscaldamento globale “va piu’ veloce” rispetto al resto del mondo. Secondo il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (IPCC) e’ stato osservato un riscaldamento fino a tre gradi in alcune zone del nord dell’Alaska dai primi anni ’80 fino alla meta’ degli anni 2000. Tuttavia secondo lo studio della University of Alaska Fairbanks l’aumento della temperatura a lungo termine di Barrow non e’ stata uniforme: l’analisi delle registrazioni meteorologiche tra il 1921 e il 2012 mostrano un incremento medio annuo molto piu’ modesto pari a 1,51 gradi.