Clima: troppo caldo ai tropici, i pesci migrano verso i Poli

MeteoWeb

PALAU FONDALIMolte specie di pesci spariranno dai mari tropicali entro il 2050, mentre molte altre affolleranno le acque artiche e antartiche. A sottolineare le conseguenze di uno degli effetti del cambiamento climatico, il surriscaldamento degli oceani, e’ uno studio dell’Universita’ del British Columbia che ha preso in esame gli impatti sugli stock ittici. Se la temperatura degli oceani aumentera’ di tre gradi entro il 2100, i pesci si sposteranno dai loro habitat attuali verso i Poli a una velocita’ di 26 km per decade, stimano i ricercatori. Se l’aumento sara’ contenuto a un grado, lo spostamento sara’ di 15 km per decennio. ”La migrazione dei pesci verso acque piu’ fredde genera nuove opportunita’ per la pesca in Artico”, osserva Miranda Jones, autrice del rapporto che ha ha esaminato 802 specie importanti a livello commerciale. ”Tuttavia potrebbe disturbare le specie marine che gia’ popolano le acque artiche, e aumentare la competizione per le risorse”. Sul fronte opposto, ”i tropici saranno i perdenti globali”, sottolinea William Cheung, coautore dello studio. ”Quest’area ha una dipendenza elevata dal pesce per il cibo. Vedremo una perdita di risorse ittiche importanti per i pescatori e le comunita’ che vivono in queste regioni”.