Ebola, dagli USA arrivano i “numeri” per sconfiggere l’epidemia

MeteoWeb

-Cifre, statistiche e analisi sulla diffusione dell’Ebolain Africa occidentale ‘favoriscono’ il virus, ma alcuni esperti ‘top’ – riporta il ‘Washington Post’ – stanno avanzando nuove proiezioni per determinare cosa occorre raggiungere per sconfiggere l’epidemia di febbre emorragica. L’epidemia iniziera’ a declinare – hanno spiegato specialisti convenuti a Washington – quando la cosiddetta “riproduzione del virus”, ossia il tasso di trasmissione da un contagiato, non sara’ piu” come oggi il doppio. Attualmente ogni persona infetta diffonde infatti il virus a 2 persone. Nei Paesi colpiti il contagio dovra’ scendere ‘1 a 1′. Bruce Aylward, assistente direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanita’ appena tornato da un viaggio nei paesi africani colpiti, ha detto che “per iniziare a mettere sotto controllo l’epidemia e’ necessario raggiungere tre cifre: 70-70-60. Cio’ – ha spiegato – significa che almeno il 70% delle sepolture delle vittime in Africa vengano condotte secondo protocolli di protezione, e che il 70% dei malati vengano messi sotto trattamento nei prossimi 60 giorni.