Hawaii, da Pahoa a Kalapana. Dove la lava inghiotte le case e la gente è felice: “così la terra si rinnova” [FOTO]

/
MeteoWeb

volcano-hawaii_1685420iLa lava del vulcano Kilauea continua ad avanzare verso Pahoa, lenta ma inesorabile. Alcune abitazioni sono già state investite dal flusso lavico, altre lo saranno nelle prossime ore e sono evacuate.

A dieci miglia dalla città hawaiana di Pahoa che è minacciata dalla colata di lava del Kilauea, c’è stata un’altra comunità che è stata quasi interamente inghiottita dalla lava dello stesso vulcano circa 30 anni fa. Oggi una dozzina di case di recente costruzione sorgono sulle colline di Kalapana sui resti delle antiche colate laviche.
E’ un qualcosa di unico, è la terra che si rinnova” dice Hank Powers, 47 enne guida turistica che sta costruendo la sua casa sui nuovi terreni di Kalapana. L’esempio può essere di poco conforto però per i circa 1.000 residenti di Pahoa sulla Big Island che stanno guardando la lava scendere e minacciare le loro case.

Kalapana_house_destroyed_by_lavaLo scorso giovedì, la lava era a 480 piedi dalla strada principale di Pahoa. Ma i residenti di Kalapana mostrano adesso una capacità di adattamento nel convivere con la lava anche se in condizioni estreme. Powers dice di essersi abituato a convivere con la lava grazie al suo lavoro, accompagnando i turisti nelle escursioni sul vulcano. Ha vissuto nel Montana, Colorado e in altre parti delle Hawaii ma Kalapana resta il suo luogo preferito. L’uomo ha detto che se la lava scendesse a valle ne sarebbe entusiasta. Del resto lui è preparato dato che ha costruito la sua casa sui di una piattaforma mobile che può facilmente essere spostata. Ma non tutti possono permettersi una casa come quella di Powers.
Ed Elarth, un 51 enne incisore di pietre e conchiglie del luogo, ritiene che i nuovi terreni sprigionano energia salutare tanto che lui si sente adesso ringiovanito. La gente a Kalapana sfrutta molto le energie naturali come quella solare ed eolica. “E lo stesso si può fare con la lava“, aggiunge.
Robert Keliihoomalu che vive a Kalapana da 75 anni dice che la lava ricorda alla gente di essere inferiore rispetto ai fenomeni naturali che come le eruzioni vulcaniche non possono essere controllati dall’uomo. Del resto, tutte le isole delle hawaii sono di formazione vulcanica. Quindi anche la lava genera la vita.