I temporali risalgono verso la costa catanese e il messinese ionico, i fenomeni più estremi sfilano sullo Ionio

MeteoWeb

CNMC_LAM_201410051215_ITALIA_IRLI@@@@_@@@@@@@@@@@@_@@@_000_@@@@I temporali, dopo aver investito le coste sud-orientali della Sicilia, ora risalgono verso nord-nord/est, puntando in direzione del catanese, investendo a breve anche parte del nisseno orientale e il catanese, dove si verificheranno nuovi forti rovesci temporaleschi, accompagnati da colpi di vento e attività elettrica. Le “Cellule temporalesche” più intense, quelle dove si celano i fenomeni più estremi, però tendono ad allontanarsi sullo Ionio, sfilando nel tratto di mare antistante la costa ionica del catanese e del messinese. Notevoli le immagini radar che mostrano l’evoluzione degli intensi nuclei precipitativi lungo la costa ionica siciliana.