Maltempo, Gonzalo è tra Italia e Balcani: le mappe in diretta e le previsioni per le prossime ore

/
MeteoWeb

analyzaGonzalo continua ad imperversare tra l’Italia e i Balcani provocando forte maltempo: il minimo ciclonico si trova proprio sui Balcani, nel nord della Grecia, ed è profondo 998hPa. Sta continuando ad influenzare l’Italia con forte maltempo al centro/sud, esattamente nelle località previste tra quelle più colpite nei giorni scorsi: Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, da dove il maltempo si estenderà da oggi pomeriggio anche al basso Tirreno in Calabria e Sicilia. Forti piogge e grandinate segnalate tra Bari e Foggia, venti ancora tesi di maestrale mentre in Sardegna dopo il vento impetuoso di ieri la situazione sta tornando alla normalità. Stamattina ad Alghero le onde più alte sono di 7 metri, nulla a che vedere con quelle che ieri hanno superato più volte i 14-15 metri con un picco record di 16,8 metri.

vento03Al centro/sud peninsulare, invece, i venti sono in rinforzo: a Palermo e Mazara del Vallo stamattina abbiamo onde alte fino a 6 metri (dati sempre ufficiali della Rete Ondametrica Nazionale dell’ISPRA), a Cetraro di 4 metri, ad Ancona di 3 metri. Come possiamo osservare nelle mappe a corredo dell’articolo, fino a sabato mattina i venti saranno molto forti soprattutto al centro/sud, nel basso Tirreno oggi pomeriggio e stasera e poi in Puglia domani, con raffiche superiori agli 80km/h. “Gonzalo” (anche oggi la WMO e l’Università di Berlino confermano che si tratta proprio della stessa tempesta che la scorsa settimana ha colpito le Bermuda e poi il Canada nell’oceano Atlantico) poi si accanirà su Grecia e Turchia, tra venerdì sera e sabato, con fenomeni molto estremi: in quella fase potrebbe evolvere nuovamente in TLC, ciclone a cuore caldo, dando vita a fenomeni particolarmente violenti, molto più di quanto non lo siano quelli che tra ieri, oggi e domani stanno colpendo l’Italia. Per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.