Processo terremoto L’Aquila, l’avvocatura dello Stato chiede l’assoluzione per gli scienziati

MeteoWeb

VIOLENTO SISMA SCUOTE L'ABRUZZO, CROLLI E VITTIMEL’Avvocatura dello Stato ha chiesto l’assoluzione o “perche’ il fatto non sussiste” o “perche’ il fatto non costituisce reato” per i 7 componenti della Commissione Grandi Rischi, condannati in primo grado a 6 anni con l’accusa di aver fornito false rassicurazioni alla popolazione cinque giorni prima del sisma del 2009. Per i sette imputati, tutti scienziati ed ex vertici della Protezione Civile, il procuratore generale Romolo Como ha chiesto la conferma della pena di primo grado. A rappresentare l’Avvocatura dello Stato Carlo Sica e Massimo Giannuzzi. “Nessuno ha detto: state tranquilli perche’ non ci sara’ un terremoto – spiega l’avvocato Sica -. E se anche fosse stato detto, manca il passo successivo, ossia non c’e’ stata la comunicazione alla popolazione”. In aula presenti gli imputati De Bernardinis, Boschi, Selvaggi, Eva.