Salute: al via campagna per imparare la rianimazione cardiopolmonare, può salvare la vita

MeteoWeb

infartoAl via la campagna ‘Viva!’ 2014: più di 100 eventi in 80 città diverse volti alla sensibilizzazione sul tema della rianimazione cardiopolmonare. La settimana è promossa, sviluppata e realizzata da Italian Resuscitation Council (Irc) e Irc-Comunità (Irc-Com), due associazioni senza scopo di lucro collegate con il Council Europeo che hanno come obiettivo la diffusione in Italia delle conoscenze e delle tecniche per riconoscere e trattare l’arresto cardiaco. Culmine della campagna sarà la settimana dal 13 al 19 ottobre, giorni in cui si concentreranno le analoghe iniziative previste in tutti i Paesi europei (European Restart a Heart Day, 16 ottobre 2014). Durante la settimana i centri di formazione Irc e Irc-Com di tutta Italia offriranno corsi gratuiti di rianimazione a enti e istituzioni che ne facciano richiesta. “L’arresto cardiaco colpisce in Europa oltre 400.000 persone ogni anno, circa 60.000 in Italia – sottolinea Giuseppe Ristagno del Comitato Scientifico di Irc – ogni giorno nel Continente muoiono per questa patologia oltre 1000 persone. L’obiettivo di ‘Viva!’ è informare la popolazione italiana sull’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita. Infatti, se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano le manovre di rianimazione cardiopolmonare entro i primissimi minuti, prima dell’arrivo dell’ambulanza e del personale specializzato, le possibilità di sopravvivenza raddoppiano o triplicano”. La prima edizione dell’iniziativa, tenutasi nel 2013, ha raggiunto oltre 77.000 persone, promosso 276 eventi e coinvolto 156 tra società scientifiche e associazioni. Nelle piazze, nelle scuole, negli ospedali, nelle palestre, nei centri commerciali, nelle stazioni, sui mezzi di trasporto, nelle farmacie, nelle piazze, nei parchi, i volontari Viva! promuovono la campagna con eventi e prove pratiche per insegnare a tutti le regole da seguire in caso di emergenza dovuta a un arresto cardiaco. Gli esperti ricordano infine le 8 manovre per affrontare l’arresto cardiaco: 1. Se trovi una persona priva di sensi, chiamala e scuotila leggermente 2. Se non risponde, chiedi aiuto 3. Piega la testa all’indietro e solleva il mento. Guarda il torace e controlla se respira 4. Se non respira normalmente, fai chiamare il 118 5. Manda qualcuno a prendere un defibrillatore 6. Sovrapponi le mani sul centro del torace 7. A braccia tese comprimi profondamente 2 volte al secondo (100-120 al minuto) 8. Se hai un defibrillatore accendilo e ti dirà cosa fare.