Tecnologia: si chiude un’era, addio Nokia e Windows Phone

MeteoWeb

Microsoft LumiaAddio al brand Nokia dai telefonini: Microsoft, che ha acquistato la divisione di telefonia mobile della compagnia finlandese ad aprile per 7,2 miliardi di dollari, e’ pronta a gettare alle ortiche quello che fino a pochi anni fa era uno dei marchi piu’ in voga di telefonini, e non esisteranno più neanche i Windows Phone. In una nota, Microsoft fa sapere che i nuovi smartphone si chiameranno Microsoft Lumia, e non piu’ Nokia Lumia com’erano conosciuti finora, nonostante un accordo stretto a suo tempo per usare il nome Nokia.

Il nuovo corso di questa “rivoluzione” si aprira’ dalla Francia, il primo paese che iniziera’ a usare Microsoft Lumia anche per gli account Facebook e Twitter. Poi seguiranno tutti gli altri paesi. La rivoluzione non segnera’ pero’ la fine di Nokia, che continuera’ a esistere come societa’ separata senza piu le attivita’ di smartphone e concentrata sulle mappe e l’infrastruttura delle reti. L’operazione di Microsoft, con l’addio alla scritta Nokia, si inserisce nel cambio di rotta impresso dall’amministratore delegato, Satya Nadella, che ha annunciato di recente un forte taglio dei posti lavoro, meno 18.000 unita’ di cui 12.500 proprio in Nokia. Per Microsoft il cambio di nome rappresenta – secondo alcuni osservatori – una scommessa: Nokia e’ infatti un nome popolare, soprattutto nei mercati emergenti, e vanta un elevato livello di fedelta’ fra i suoi clienti. Con l’acquisizione di Nokia, Microsoft punta a recuperare il terreno perso e sfidare Apple e Samsung, protagoniste indiscusse del mercato degli smartphone. Una rincorsa che non sara’ facile, alla luce delle difficolta’ di Nokia a mantenere quello che era il suo primato e considerata anche la battuta d’arresto di BlackBerry, che in pochi anni ha bruciato i suoi vantaggi e ora si trova relegata a una piccola quota di mercato. Il cambio a Microsoft Lumia potrebbe voler dire che Microsoft intende unificare i sistemi operativi che girano sui suoi dispositivi, fino a creare un sistema universale. Nadella da quando ha assunto le redini di Microsoft sta cercando di cambiare il passo delle societa’: ”dobbiamo essere ossessionati dai clienti. Abbiamo grandi ambizioni e altrettanto grande deve essere il nostro desiderio di cambiare ed evolvere la nostra cultura” ha detto nei mesi scorsi ai dipendenti. Il mobile e il cloud sono le aree a cui deve – secondo Nadella – puntare l’innovazione in casa Microsoft