Da Acireale a Torricella: in 7 giorni il mar Jonio sforna 4 tornado devastanti

tornado novembre 2014Un disastro che si ripete, a distanza di 7 giorni esatti: stamattina numerosi tornado hanno interessato il golfo di Taranto, due sono stati molto violenti, di gradi F2 sulla scala Fujita, con venti superiori ai 180km/h e conseguenze devastanti sul territorio. Si sono verificati entrambi nella provincia di Taranto, uno nella zona occidentale tra Ginosa Marina e Castellaneta Marina, l’altro nel comune salentino di Torricella. I danni sono stati gravissimi: case scoperchiate, alberi secolari sradicati, capannoni distrutti. Oltre al tornado, si e’ abbattuto nell’area tra Ginosa e Castellaneta un nubifragio associato a una violenta grandinata che ha strappato reti e tendoni, abbattuto vigneti e scoperchiato. Sono stati sradicati centinaia di ulivi secolari.

Tornado Ginosa e Torricella, tarantino in ginocchio: le inedite immagini del disastro [FOTO]

tornado novembre 2014Esattamente una settimana dopo, si ripropongono le scene drammatiche già viste una settimana da in Sicilia, ad Acireale e Catania, dove altri due tornado altrettanto violenti provocarono un disastro analogo. Soltanto per miracolo in entrambe queste occasioni non si sono verificate vittime. Sarebbe bastato che questi “vortici” d’aria portatori di raffiche di vento vicine ai 200km/h avessero colpito a qualche chilometro di distanza, nel centro di Catania e nel centro di Taranto, e sarebbe stata una catastrofe. Lo Jonio ha sfornato 4 “mostri” che dal mare hanno raggiunto l’entroterra scatenando l’inferno. Fenomeni meteo estremi che nel nostro Paese stanno diventando sempre più frequenti…