Allerta Meteo, il ciclone ha appena raggiunto la Sicilia: le immagini in diretta per monitorarlo LIVE

/
MeteoWeb

maltempo ciclone (3)L’occhio del ciclone, formatosi oggi nel canale di Sicilia, si trova ancora circa 50 km a Sud da Capo Passero ma la parte più settentrionale della tempesta ha già raggiunto la Sicilia sud/orientale. Dal Dipartimento della Protezione Civile vengono segnalati al momento venti a 60km/h nelle zone costiere comprese tra le province di Siracusa e Ragusa. La pressione è in picchiata (997hPa a Noto, Buccheri e Donnalucata), ancora nulla rispetto al cuore della tempesta che si trova in mare aperto e si muove molto lentamente, come si può osservare nelle immagini a corredo dell’articolo.

CICLONELa protezione civile continua a monitorare la situazione in stretto contatto con tutte le autorità locali. Il ciclone non s’è assolutamente dissolto, anzi non si dissolverà prima di domani sera, quindi tra circa 24 ore, in mare aperto nello Jonio, vicino alla Grecia e molto lontano dall’Italia. Intanto, però, continuerà a colpire l’estremità meridionale del nostro Paese: si muove molto lentamente, nella sera/notte potrebbe interessare la Sicilia sud/orientale e la Calabria jonica con forti piogge e intensi colpi di vento. Attenzione soprattutto alle zone più vicine all’occhio del ciclone, quindi all’estremità sud/orientale della Sicilia, tra le province di Catania, Siracusa e Ragusa, dove potrebbero ripetersi eventi meteo particolarmente estremi, con conseguenze devastanti sul territorio come già accaduto oggi quando il ciclone è transitato prima a Lampedusa, poi su Malta.

La protezione civile ha diffuso un decalogo con le “norme di comportamento” da adottare per affrontare l’emergenza senza rischi. Continuiamo a monitorare la situazione ribadendo l’incertezza dell’evoluzione meteo di una situazione così estrema e rara nelle acque del Mediterraneo. E’ assolutamente opportuno, in una situazione di così grande pericolo, essere pronti ad ogni evenienza. Intanto forti piogge e temporali stanno interessando Catania e varie zone del catanese.