Allerta Meteo, nel weekend nuovo brusco peggioramento: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

italia_2Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: il minimo depressionario presente sull’Italia e che si mantiene ancora attivo al sud e sulle regioni centro-settentrionali orientali si muove verso sud-est grazie ad un campo di alta pressione in arrivo dal Mediterraneo occidentale che ripristinerà condizioni di stabilita’ atmosferica sull’Italia ad iniziare dalle regioni centro-settentrionali di ponente. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: molte nubi su Emilia-Romagna, Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia con residue precipitazioni, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, con situazione in generale miglioramento già durante il pomeriggio ad iniziare dal trentino e dai restanti settori alpini/prealpini, con fenomeni in definitivo esaurimento dalla serata anche sulle rimanenti zone; sulle restanti regioni nuvolosità irregolare con qualche residuo piovasco su Liguria di levante e Lombardia orientale nel primo pomeriggio ma con nubi in rapido diradamento già nel pomeriggio ad iniziare dalle aree più occidentali. Dopo il tramonto e durante la notte visibilità ridotta per foschie dense e nebbie in banchi sulle pianure e lungo i litorali adriatici. Centro e Sardegna: poche nubi e prevalente soleggiamento sulla Sardegna; nuvolosità irregolare sul centro peninsulare, con qualche precipitazione nel pomeriggio su Marche, Abruzzo ed occasionalmente sui settori più orientali di Toscana, Umbria e Lazio: tendenza a generale miglioramento già durante il pomeriggio con schiarite sempre più ampie a partire dalle aree occidentali di Toscana e Lazio, in estensione anche alle regioni adriatiche dove solo sulle coste dell’Abruzzo meridionale permarrà la possibilità di occasionali piovaschi anche durante le ore notturne. Dopo il tramonto e nella notte foschie anche dense e locali banchi di nebbia sulle zone pianeggianti e nelle valli interne, specie di Toscana, Umbria e Lazio. Sud e Sicilia: nuvolosità variabile a tratti intensa sulla Sicilia, con addensamenti maggiori associati a precipitazioni anche temporalesche sul settore settentrionale e che sulle aree nord-orientali resteranno possibili anche durante le ore notturne; molte nubi sulle regioni peninsulari con piogge sparse ed isolati temporali, con fenomeni più frequenti su Molise, Puglia e settore tirrenico della Calabria ed anche di forte intensità sul settore centro-meridionale della Calabria tirrenica: migliora dal tardo pomeriggio/sera su Campania e Basilicata tirrenica mentre durante la notte occasionali precipitazioni saranno ancora possibili su Molise, Puglia e settore sud della Calabria tirrenica. Temperature: massime in generale calo al sud e sulle centro-settentrionali adriatiche, in lieve aumento su Toscana e regioni nord-occidentali; minime senza variazioni di rilievo o in lieve diminuzione sull’Italia peninsulare. Venti: moderati da nord-ovest con residui rinforzi su Sardegna, Sicilia e Calabria, in graduale attenuazione ad iniziare dalla Sardegna dove nella notte il vento si disporrà dai quadranti meridionali; deboli occidentali con locali rinforzi sulle restanti regioni meridionali, con vento in rotazione dai quadranti settentrionali dalla sera/notte e con qualche rinforzo su Molise e Puglia; deboli settentrionali con locali rinforzi sul centro peninsulare e sulle regioni dell’alto Adriatico, mediamente deboli variabili sul resto del nord. Mari: mossi l’Adriatico ed il Mar Ligure; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in generale diminuzione ad iniziare da Mar di Sardegna ed alto Tirreno.

italia_7Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani: Nord: prevalenza di ampi spazi sereni su tutte le zone alpine e prealpine a parte qualche nube in più al mattino sui rilievi del Friuli Venezia Giulia dove potranno verificarsi residui brevi rovesci che comunque si attenueranno rapidamente. Sulle zone pianeggianti, invece, nubi basse, ma senza particolari fenomeni associati, si alterneranno a schiarite. Dalla tarda mattinata-primo pomeriggio si assisterà ad un nuovo aumento della nuvolosità ad iniziare dalle regioni occidentali in successiva graduale estensione al resto del nord durante le ore serali e notturne. Prime precipitazioni attese su Valle d’Aosta rilievi del Piemonte e Liguria di ponente già a ridosso delle ore pomeridiane con tendenza ad intensificarsi verso il tramonto allorquando i fenomeni tenderanno a farsi più diffusi andando ad interessare anche la Lombardia settentrionale e le zone pianeggianti del Piemonte specie durante la nottata. In tarda serata e nottetempo le precipitazioni potranno risultare di forte intensità ed a carattere temporalesco sulla Liguria di ponente. Sempre nella notte deboli piovaschi attesi sul Trentino Alto Adige e sulla parte più a nord del Veneto. Centro e Sardegna: ancora un po’ di nubi e qualche residuo piovasco lungo i litorali di Marche ed Abruzzo e marginalmente su quelli della Toscana in un contesto che vedrà, comunque, la presenza di decisi rasserenamenti sul resto del centro peninsulare. Dalla tarda mattinata nubi medio alte transiteranno dalle regioni tirreniche verso quelle adriatiche ma non saranno associate a fenomeni di rilievo. Nuvolosità variabile sulla Sardegna con più nubi durante la seconda parte della giornata associate a locali piogge sulla parte occidentale dell’isola a fine giornata. Sud e Sicilia: residua instabilità sul basso settore tirrenico e su quello Adriatico con piogge da sparse ad isolate soprattutto sulla Calabria, sulla Sicilia settentrionale e sulle aree costiere adriatiche di Molise e Puglia ma con tendenza a generale graduale miglioramento. Poche nubi ed ampi spazi sereni sul resto del meridione a parte qualche annuvolamento in più, con associati brevi piovaschi, sulla Campania durante le ore notturne. Temperature: minime in generale lieve diminuzione specie sulle regioni tirreniche centro-meridionali; massime in lieve diminuzione al nord ovest, senza variazioni di rilievo sul resto del paese o al più in lieve locale aumento tra Sardegna e regioni tirreniche meridionali. Venti: deboli variabili al nord con tendenza a divenire deboli meridionali sulla Liguria dalla sera rinforzando nella notte; dai quadranti settentrionali in genere di moderata intensità sul resto della penisola e sulle due isole maggiori tendenti a divenire deboli o localmente moderati meridionali dapprima sulla Sardegna e poi sulle regioni tirreniche settentrionali e sulla Sicilia occidentale. Mari: da mossi a molto molto mossi i mari intorno alle due isole maggiori e lo Ionio ma con moto ondoso in graduale attenuazione salvo ritornare ad essere molto mosso il Mar di Sardegna nel corso della notte; poco mossi gli altri mari ma con tendenza a divenire mossi o molto mossi il Mar Ligure e l’alto Tirreno nel corso della notte.

aeronautica militare logoIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Sabato 15 novembre Nord: deciso peggioramento al nordovest, sulla Lombardia e sul settore centro occidentale dell’Emilia Romagna con precipitazioni diffuse, anche temporalesche, che potranno risultare intense su Liguria, alto Piemonte e Lombardia centro-settentrionale. Parziale attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio-sera solo su Liguria di ponente e basso Piemonte. Dalla tarda mattinata le precipitazioni, sempre diffuse, andranno ad interessare l’intero Triveneto e, in forma più attenuata, la parte orientale dell’Emilia Romagna. I fenomeni più intensi e persistenti si attesteranno proprio tra Veneto centro-settentrionale, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia interessando queste aree almeno fino alle ore notturne. Centro e Sardegna: nuvolosità diffusa e consistente sull’isola con precipitazioni sparse anche temporalesche che si attenueranno a fine giornata. Deciso peggioramento sul centro peninsulare con piogge o temporali sulla Toscana, già al mattino, e sulle rimanenti regioni dalle ore pomeridiane. I fenomeni risulteranno più diffusi, assumendo caratteristica localmente temporalesca, su Umbria, Lazio e zone interne di Marche ed Abruzzo. Sud e Sicilia: nuvolosità in graduale aumento tra Sicilia occidentale e regioni peninsulari tra tarda mattinata e primo pomeriggio con piogge dapprima deboli tra settore occidentale dell’isola e Campania per poi intensificarsi nella notte sempre sul settore campano estendendosi anche a Molise, Puglia garganica e marginalmente alle zone interne della Basilicata. Temperature: minime in aumento al nordovest e tra Sardegna e regioni tirreniche centrali; in lieve diminuzione sulle regioni adriatiche e sulla Sicilia; massime in diminuzione al nord, su Toscana e Sardegna. In prevalenza stazionarie altrove. Venti: di provenienza meridionale su tutte le regioni con intensità prevalentemente moderata specie tra Sardegna, Liguria, coste del Triveneto e regioni centrali, sia tirreniche che adriatiche. Dalla sera i venti tenderanno a divenire occidentali sulla Sardegna rinforzando ulteriormente. Mari: poco mossi l’Adriatico e lo Ionio ma con moto ondoso in rapido aumento ad iniziare dal settore Adriatico più settentrionale; da mossi a molto mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire agitati il Mare ed il Canale di Sardegna tra la sera e la notte. – Domenica 16 novembre: graduale attenuazione delle precipitazioni al nord anche se i fenomeni tenderanno a permanere diffusi al mattino tra Lombardia, Triveneto e Liguria di levante. Proprio sull’area ligure si assisterà alla persistenza delle fenomenologia anche per il resto della giornata. Temporaneo miglioramento al centro pur ancora con precipitazioni sparse e nuovo peggioramento dal pomeriggio sera su Sardegna e regioni tirreniche con precipitazioni da sparse a diffusa anche a carattere temporalesco. Al Sud: piogge e rovesci attesi sulle regioni tirreniche e sulla Puglia ma con tempo in graduale miglioramento. Nuovo peggioramento nella notte tra Sicilia occidentale e Campania. – Lunedì 17 novembre: moderato maltempo al nord con precipitazioni da sparse a diffuse ma in attenuazione a fine giornata. Spiccato maltempo tra Sardegna regioni regioni tirreniche con fenomeni diffusi anche temporaleschi specie sulla Campania. Nuvolosità variabile sul resto del paese con presenza di locali piogge soprattutto nelle zone interne del centro. – Martedì 18 e Mercoledì 19 novembre: deciso miglioramento al nord e persistenza di moderato maltempo al centro-sud, specie settore tirrenico. Migliora gradualmente nella giornata di mercoledì.