Allerta Meteo, piogge e temporali: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per oggi e domani

/
MeteoWeb

1Il servizio meteorologico dell’aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un moderato flusso meridionale di aria umida ed instabile interessa le aree nord-occidentali del Paese. Sul resto della penisola condizioni di stabilita’ atmosferica per la presenza di un campo di alta pressione. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: molte nubi sulle regioni occidentali piu’ consistenti sul basso Piemonte e sulla Liguria con piogge e temporali diffusi, prima sul Ponente Ligure e per fine giornata sul settore di levante. Dal pomeriggio le precipitazioni interesseranno anche la parte occidentale della Lombardia e localmente l’Emilia Romagna. Poche nubi sul Nord-Est, ma con persistenza delle condizioni favorevoli alla nebbia sulla Pianura veneta e romagnola, in diradamento durante le ore centrali della giornata. Centro e Sardegna: molto nuvoloso o coperto sulla Sardegna, con piogge diffuse e temporali isolati dal primo pomeriggio. Nubi abbastanza diffuse, alternate a qualche apertura, sul centro peninsulare, con nuvolosita’ piu’ compatta e persistente sulle regioni tirreniche. Deboli piogge in arrivo sulle coste dell’alta Toscana dalla mattinata. Nebbie anche diffuse nelle prime ore del giorno sia nelle valli piu’ interne di Toscana, Umbria e Lazio, che lungo i litorali di Marche e Abruzzo. Sud e Sicilia: nubi sparse sulla Sicilia, che inoltre si faranno piu’ compatte nella seconda parte della giornata portando anche delle piogge o rovesci, specie sul settore occidentale dell’isola. Nuvolosita’ variabile sul Meridione peninsulare, a tratti intensa al mattino e poi via via piu’ rada nella seconda parte della giornata, salvo persistenza di locali annuvolamenti sulle zone costiere della Puglia e della Calabria ionica al mattino. Temperature: in lieve flessione le minime sulle zone pianeggianti del Settentrione e sulla Sardegna; senza variazioni sulle altre zone del Paese. Venti: deboli dai quadranti meridionali sulle due isole maggiori; deboli variabili sulle restanti zone. Mari: mosso il Ligure , il basso Adriatico, il Tirreno settentrionale e Mare di Sardegna; poco mossi i restanti bacini.

3Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: cielo nuvoloso o molto nuvoloso su tutte le regioni, per nubi per lo piu’ alte e sottili sul Nord-Est e per nuvolosita’ piu’ compatta invece sulle aree di Nord-Ovest e sul settore occidentale dell’Emilia Romagna, con precipitazioni sparse, in genere deboli, ma che tenderanno a divenire un po’ piu’ intense tra Liguria ed Appennino assumendo caratteristica anche di rovescio o temporale. La fenomenologia risultera’ sempre piu’ diffusa, a partire dalle ore pomeridiane, anche sul Piemonte e sulla Lombardia e nel corso della sera notte anche su gran parte dell’Emilia Romagna. Ancora nebbie al mattino e nubi basse nelle ore centrali del giorno sulla Pianura padano veneta e su quella Emiliano-romagnola. Centro e Sardegna: molte nubi su gran parte del Centro e sull’isola, con piogge sparse da deboli a localmente moderate sia sulla Sardegna che sul Centro peninsulare, specie tra Toscana, Lazio, Umbria e zone interne di Marche ed Abruzzo. Dal pomeriggio si assistera’ ad un temporaneo miglioramento sulla Sardegna pur con piogge o rovesci che tenderanno a persistere anche nella notte soprattutto sul settore occidentale dell’isola. Nebbie e foschie dense nelle valli piu’ interne e lungo i litorali di Marche e Abruzzo durante le primissime ore del giorno. Sud e Sicilia: cielo in prevalenza molto nuvoloso su gran parte delle regioni con piogge o rovesci sparsi inizialmente sul settore occidentale della Sicilia e dalla tarda mattinata anche su Campania, Molise ed in forma piu’ marginale sul resto del Meridione peninsulare. I fenomeni pero’ tra Calabria ionica e Puglia tenderanno ad intensificarsi tra la serata e la notte. Temperature: minime in lieve aumento al Centro, sulle regioni meridionali tirreniche e sulla Sicilia, in genere stazionarie sul resto del territorio; massime in diminuzione al Nord e per lo piu’ stazionarie sul resto del territorio. Venti: deboli o moderati in prevalenza dai quadranti orientali al Nord, con rinforzi da Nord-Est sulle coste liguri Centro-occidentali; in prevalenza meridionali sulle rimanenti regioni da deboli a moderati. Mari: generalmente poco mossi o localmente mossi tendenti a divenire molto mossi l’alto Adriatico ed il Mar Ligure.