Allerta Meteo: primi nubifragi in Liguria, inizia la violenta ondata di maltempo [MAPPE e FOTO]

/
MeteoWeb

Sestri Levante 02Inizia dalla Liguria, come ampiamente previsto, la nuova forte ondata di maltempo che da oggi colpisce l’Italia: sta diluviando nel levante ligure e in modo particolare nella zona di Sestri, con accumuli già significativi in molte località della provincia di Genova dove già stamattina sono caduti 26mm a San Rocco di Camogli, 24mm a Pezzonasca Moconesi, 21mm a Villa Oneto San Colombano, 16mm a Rapallo, 15mm a Belpiano, 14mm a Favale di Malvaro, 11mm a Marina di Chiavari, 10mm a Chiavari.

satNelle prossime ore il maltempo si intensificherà estendendosi entro stasera a tutto il nord/ovest e all’alta Toscana, con i primi temporali anche al sud nel Canale di Sicilia tra Malta, ragusano e siracusano. I venti inizieranno a diventare sostenuti meridionali. Da domani, martedì 4 novembre, il maltempo farà davvero sul serio con forti piogge in tutto il nord, torrenziali al nord/ovest, nelle Regioni centrali tirreniche e anche al Sud, tra Sicilia e calabria meridionale. Attenzione anche ai forti venti di scirocco che provocheranno violente mareggiate.

grande (1)Domani le precipitazioni più intense sono attese nel pomeriggio/sera tra Piemonte, Lombardia e Liguria con picchi giornalieri di oltre 200mm, che faranno ingrossare i corsi d’acqua. L’arrivo della saccatura nel Mediterraneo alimenterà forte maltempo, e i giorni più pericolosi saranno mercoledì 5 al centro/nord e venerdì 7 al centro/sud, dove transiterà un profondo ciclone Afro/Mediterraneo che determinerà violenti temporali su tutte le Regioni meridionali, e in modo particolare nelle zone joniche tra Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. Per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.