Alluvione Liguria, danni e disagi nel ponente: provincia di Savona devastata

MeteoWeb

liguria4Aurelia bloccata in più punti per frane e pericoli di smottamento, caselli autostradali chiusi a Finale Ligure, Albisola (poi riaperto) e Celle Ligure per una frana. Linea ferroviaria Genova-Ventimiglia interrotta tra Savona e Taggia per allagamento dei binari e caduta di alberi e presenza di detriti sui binari. Riviera tagliata in due con l’unica arteria percorribile l’A10 per questa nuova pesante ondata di maltempo. Le forti precipitazioni hanno allagato Savona, Vado Ligure (dove i negozi sono rimasti chiusi), le due Albisola con i corsi d’acqua e rii esondati. E’ straripato il rio Valgelata che scorre sotto Portovado. Situazione critica anche a Bergeggi e ad Alassio. Qui sono esondati i rii e la mareggiata ha fatto sparire la spiaggia. Strade chiuse nell’entroterra albenganese a Villanova, Erli, Garlenda per smottamenti, allagato anche lo storico Museo dell’Orologio Bergallo di Tovo San Giacomo dove ci sono state anche delle frane nelle frazioni. Frana anche sul porto di Finale Ligure. Per la forte mareggiata ha avuto difficoltà ad entrare in porto questa mattina la Costa Diadema dopo la prima crociera inaugurale nel Mar Mediterraneo. Allagate per la seconda volta in pochi giorni le aziende agricole della piana di Albenga. E c’è chi per sdramatizzare ha tirato fuori dal garage la tavola da surf e facendosi trainare con l’auto dagli amici in via Del Cristo, una delle numerose strade allagate. Poi nel pomeriggio la situazione ha iniziato a migliorare.