Alluvione Piemonte, è un incubo: Biella a rischio allagamento

MeteoWeb

lagoIl Centro funzionale di Arpa Piemonte segnala che continua a piovere intensamente sul Piemonte, in particolare sull’area meridionale ai confini con il territorio ligure. A causa delle forti precipitazioni che nelle ultime ore hanno colpito i bacini di Orba e Bormida è stato aggiornato il bollettino delle piene che riporta una previsione di elevata criticità per le prossime 8 ore su Orba, Bormida e, a valle della loro confluenza, sul Tanaro a Montecastello. Nelle ultime 12 ore si sono registrati i seguenti valori di pioggia in provincia di Alessandria: Capanne Marcarolo 218 millimetri, Arquata Scrivia 162 mm, Fraconalto 238 mm, Gavi 115 mm, Ovada 114 mm, Sardigliano 117 mm.

lago 01Il livello del Lago Maggiore è attualmente di 6,53 metri e sta crescendo di 1,5 centimetri all’ora. Il lago d’Orta attualmente è a 2,81 metri ed è cresciuto di 5 centimetri nella mattinata odierna. I codici di moderata criticità (allerta arancione) sono stati previsti nella zona del Toce (Novara-Verbania), Belbo Bormida (Alessandria, Asti, Cuneo) e dello Scrivia (Alessandira) e quelli di ordinaria criticità (allerta gialla) nella zona del Chiusella, Cervo, Val Sesia (Biella, Novara, Torino, Vercelli) e della pianura settentrionale. L’allerta moderata è riferita alla giornata odierna. Le precipitazioni si prevedono in attenuazione dalla serata e in esaurimento nelle prime ore di domani.

I maggiori problemi sul territorio si sono verificati nella provincia di Alessandria, con allagamenti e fenomeni franosi diffusi.

lago03Diverse strade provinciali risultano interrotte o danneggiate. Anche nel Biellese si riscontrano situazioni analoghe. Particolare attenzione è posta al bacino del Bormida che, nel Comune di Alessandria, dove si stanno attuando tutte le misure di contenimento e di prevenzione necessarie (chiusura ponti, arginature provvisorie, evacuazione di cascinali), ha superato di oltre due metri la soglia di pericolo.

Per domenica si attende un’attenuazione delle precipitazioni con residui piovaschi. Il livello del lago Maggiore continuerà a salire con incrementi più modesti rispetto a quelli dei giorni scorsi e raggiungerà valori massimi non superiori a quelli della giornata del 13 novembre. Anche il Lago d’Orta è previsto in crescita per tutta la giornata con velocità di crescita compresa tra 0,5 e 1 centimetro all’ora. Si ribadisce l’invito ai cittadini piemontesi a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti in occasione dei temporali ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d’acqua. La Regione consiglia di seguire l’evolversi della situazione idro-meteorologica, le ricadute sul territorio e le indicazioni di comportamento della Protezione civile sui siti istituzionali.