Ebola, OMS: i divieti di viaggio non sono la soluzione

MeteoWeb

ebola aereo‘Blindare’ i Paesi dell’Africa occidentale colpiti dall’epidemia di ebola, bloccando i voli e il rilascio dei visti, non e’ la soluzione per fermare la diffusione del virus. Lo ha affermato la direttrice del Dipartimento di allerta e risposta dell’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms), Isabelle Nuttall. “Sappiamo cosa dobbiamo fare per fermare l’epidemia e questo non include i divieti di viaggio dai Paesi dell’Africa occidentale verso gli Stati Uniti o l’Europa” che sono “inefficaci e dannosi”, ha sottolineato Nuttall, in una nota pubblicata sull’agenzia di stampa ghanese ‘Ghana News Agency’. “Tagliare fuori i Paesi colpiti sarebbe catastrofico per le famiglie e le economie”, ha avvertito. “Gli abitanti di Paesi lontani da quelle zone potrebbero avvertire un falso senso di sicurezza, credendo che l’ebola non possa mai raggiungerli se i voli fossero bloccati, ma in realta’ e’ impossibile fermare il movimento delle persone, motivato ogni giorno dalla volonta’ di vedere i propri cari, o di cercare una vita migliore per i propri figli”, ha proseguito Nutall. “Milioni di persone attraversano il pianeta non solo in aereo, ma passando i confini via terra, in zone remote non controllate, o come equipaggio di migliaia di navi che trasportano merci su e giu’ per il mondo”, ha spiegato. Nutall ha sottolineato che la chiave per fermare la diffusione dell’ebola e’ una vigilanza globale: un ruolo significativo in questo senso puo’ essere svolto dall’Oms, in grado di preparare i Paesi a rispondere efficacemente alle minacce. “Tutti i Paesi hanno bisogno di avere sistemi efficaci per identificare le persone a rischio il prima possibile e applicare misure stringenti di controllo e prevenzione per ogni caso rilevato”, ha sottolineato Nutall. Tra le possibilita’ c’e’ quella di incrementare i controlli di routine, come la misurazione della temperatura corporea, e ottenere uno elenco storico dei viaggi da ogni passeggero in arrivo negli scali internazionali, ai confini via terra o nei porti.