La fisica italiana Fabiola Gianotti direttore generale del Cern: è la prima donna della storia

MeteoWeb

Cern/Cern, Fabiola Giannotti direttore generale. E' la prima donnaLa fisica italiana Fabiola Gianotti è il nuovo direttore generale del Cern. Sarà la prima donna a ricoprire la carica di direttore generale. La decisione è stata presa dal consiglio del Cern a conclusione della sua 173esima sessione. La nomina sarà formalizzata nella sessione di dicembre del consiglio, e il mandato della Gianotti avrà inizio il primo gennaio 2016 con una durata di cinque anni.
“Fabiola Gianotti è una scelta eccellente quale mio successore”, ha detto il direttore generale uscente del Cern Rolf Heuer.
“E’ un grande onore e una responsabilità essere scelta come prossimo direttore generale del Cern – è stato il commento di Fabiola Giannotti -. Il Cern è un centro di eccellenza scientifica, e una fonte di orgoglio e di ispirazione per i fisici di tutto il mondo. E’ anche una culla per la tecnologia e l’innovazione, una fonte di conoscenza e di formazione, e un brillante, esempio concreto di cooperazione scientifica a livello mondiale e per la pace”.
Fabiola Gianotti è stata responsabile dell’esperimento Atlas, dal marzo 2009 al febbraio 2013, periodo in cui gli esperimenti LHC Atlas e CMS hanno portato alla scoperta del cosiddetto Bosone di Higgs, riconosciuta poi con l’attribuzione del Premio Nobel a François Englert e Peter Higgs nel 2013.

FABIOLA GIANOTTI, TRA GLI SCOPRITORI DEL BOSONE DI HIGGS – La rivista Time l’ha collocata quinta nella graduatoria delle persone dell’anno 2012, oggi la scienziata italiana Fabiola Gianotti è stata nominata al vertice del Cern ed è la prima donna a ricoprire una carica così prestigiosa all’interno dei uno dei maggiori centri di ricerca del mondo. Fabiola Gianotti, romana, classe 1962, entrerà in carica a gennaio 2016, subentrando a Rolf-Dieter Heuer che ha ricoperto la carica di direttore generale del Cern dal 2009, affiancato dall’italiano Sergio Bertolucci, Direttore della Ricerca e del Computing. L’indicazione di Fabiola Gianotti a capo del Cern da parte del Director General Search Committee dell’istituto di Ginevra suggella così la straordinaria scoperta del Bosone di Higgs avvenuta il 4 luglio del 2012 grazie all’esperimento Atlas guidato proprio dalla scienziata italiana, uno degli esperimenti di punta del Large Hadron Collider (Lhc) che si snoda sotto Ginevra. La scoperta del Bosone di Higgs, la particella associata al campo di Higgs che secondo la teoria permea l’Universo e conferisce la massa alle particelle elementari, alla materia, è stato un risultato scientifico di immenso valore, premiato l’anno successivo con il Nobel per la Fisica ai teorici che per primi avevano ipotizzato l’esistenza di questa particelle.

NICOLAIS (CNR): “ORGOGLIO PER LA SCIENZA ITALIANA” – E’ ”motivo di orgoglio per il mondo scientifico italiano” la nomina di Fabiola Gianotti a direttore generale del Cern: lo afferma il presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), Luigi Nicolais. E’ ”una scelta di grande spessore che riconosce, per la prima volta a una donna, una posizione di primo piano nella conduzione del piu’ grande laboratorio al mondo per lo studio della fisica delle particelle”, osserva Nicolais. Una nomina, auspica, che ”sia anche di sprone all’abbattimento del ‘soffitto di cristallo’ che ancora limita la carriera scientifica di tante studiose”. Per Nicolais la nomina di Gianotti ”premia sua brillante attivita’ gia’ condotta a capo dell’esperimento Atlas, uno dei grandi apparati sperimentali per lo studio delle collisioni protone-protone al Large Hadron Collider (LHC) del Cern. A questa donna-scienziato – prosegue Nicolais – il Cern affida i propri laboratori e insieme la responsabilita’ di traghettare il centro verso nuove frontiere della fisica fondamentale che sono convinto potranno essere ricche di grandi e nuove soddisfazioni”.

LE CONGRATULAZIONI DI RENZI – Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha telefonato a FabiolaGianotti per congratularsi con lei, appena nominata direttore del Cern di Ginevra.

LA SODDISFAZIONE DI FERRONI (INFN) – “È con grande emozione e soddisfazione che apprendiamo della nomina di Fabiola Gianotti a direttore generale del Cern”. Così Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, commenta la nomina della scienziata italiana Fabiola Gianotti a capo del Cern di Ginevra. “A Fabiola vanno le mie personali congratulazioni e quelle di tutto l’Infn per essere stata scelta a dirigere del più prestigioso laboratorio di fisica del mondo intero” afferma Ferroni. “Sappiamo -aggiunge- che sarà all’altezza di questa alta responsabilità e che guiderà con classe e sicurezza il Cern verso nuovi successi”. “L’Italia ha un rapporto speciale con il Cern, dal suo inizio, -ricorda Ferroni- con Edoardo Amaldi tra i padri fondatori, ai successi degli esperimenti Lhc, a maggioranza diretti da fisici italiani, suggellati dalla scoperta del bosone di Higgs, passando per il premio Nobel a Carlo Rubbia, anche lui direttore generale, come pure Luciano Maiani”. “Ora accogliamo con una gioia immensa l’elezione di FabiolaGianotti al vertice del grande laboratorio, che così -osserva Ferroni- sarà ora diretto da una italiana, figlia della nostra scuola, che dimostra la sua vitalità e visibilità a livello globale”. “Per l’Italia -rimarca- è un riconoscimento straordinario, e per l’Infn la conferma delle sue scelte scientifiche e formative, e un incoraggiamento a continuare nella direzione dell’eccellenza senza compromessi. Da parte mia e di tutto l’Infn, in bocca al lupo a Fabiola”.