Forte terremoto in Giappone: gravi danni nella località sciistica di Hakuba [FOTO]

/
MeteoWeb

aerialE’ di 39 feriti, sette dei quali gravi, il bilancio del terremoto che si è verificato ieri in una zona centrale del Giappone. Oggi gli elicotteri hanno sorvolato la zona colpita, rilevando danni più estesi rispetto a quelli stimati precedentemente. Le autorità hanno riferito che almeno 37 case sono state distrutte in due villaggi. La maggior parte dei feriti gravi ha riportato la frattura di ossa. Il sisma di magnitudo 6.7 si è verificato ieri poco dopo le 22 a ovest della città di Nagano, a una profondità di 10 chilometri, secondo quanto riportato dall’Agenzia metereologica giapponese. La zona più colpita sembra essere quella di Hakuba, località sciistica a ovest di Nagano che ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1998.

aerialAlmeno 30 case sono state distrutte e 17 persone sono rimaste ferite, secondo il governo della prefettura di Nagano. Altre sette case sono state distrutte a Otari, un villaggio vicino nel nord. Anche palazzi non residenziali sono crollati, e i funzionari stanno ancora valutando la portata dei danni. Filmati delle televisioni giapponesi mostrano palazzi con diversi livelli di crollo: alcuni distrutti, altri inclinati su un lato. Si vedono anche profonde crepe in alcune strade. Una frana si è riversata su un binario ferroviario, portando all’interruzione del servizio. Circa 200 persone, quasi tutte provenienti da Hakuba e Otari, sono state evacuate nei rifugi.

Japan EarthquakeShigeharu Fujimori, funzionario della gestione dei disastri della prefettura di Nagano, ha detto che è stata una fortuna che non ci siano stati dei morti, nonostante la vastità dei danni. Ventuno persone che erano rimaste intrappolate sotto case crollate sono state tratte in salvo, e due di loro sono ferite, secondo quanto ha fatto sapere la polizia all’agenzia di stampa Kyodo. La televisione locale ha mostrato gli agenti mentre andavano di casa in casa questa mattina, per assicurarsi che nessun abitante sia disperso.

“La zona più colpita è tra le montagne ed è poco popolata. I vicini hanno strette relazioni e si aiutano l’un l’altro”, ha detto Fujimori. “Quindi non penso che nessuno sia stato dimenticato o lasciato isolato”, ha aggiunto. Il servizio ferroviario ad alta velocità Shinkansen nella regione è stato ripristinato. Oggi ancora 200 case sono senza elettricità. Il terremoto è stato seguito da 45 scosse di assestamento, e il funzionario dell’agenzia metereologica ha avvisato i residenti di fare attenzione alle frane.