Ideata una pila a misura di bambino: innocua anche se ingerita

MeteoWeb

batterieIdeata una pila sicura a misura di bambino, una batteria ‘corazzata’ con speciali nanoparticelle che non e’ tossica e pericolosa nemmeno se il piccolo la ingerisce. Reso noto sulla rivista PNAS, il risultato si deve ad un team di prestigiosi istituti di ricerca Usa e ha coinvolto tra gli altri il gastroenterologo Giovanni Traverso del Massachusetts General Hospital di Boston. Complice la diffusione sempre piu’ spinta di giochi elettronici anche per bimbi molto piccoli, il rischio di ingestione di pile – quelle a bottone che vengono prodotte al ritmo di 5 miliardi l’anno nel mondo – e’ in costante aumento. Il dato americano del 2013 e’ di oltre 3000 casi riportati di ingestione accidentale tra bimbi ‘under 6′ di pile a bottoncino. Il pericolo in caso di ingestione e’ serio perche’ la pillola danneggia immediatamente l’esofago e deve essere rimossa in emergenza. Cosi’ gli esperti Usa hanno ideato una batteria sicura perche’ dotata di un rivestimento intelligente: il rivestimento consente il passaggio di corrente solo quando la pila e’ inserita nell’apparecchio o nel gioco da alimentare; ‘magicamente’ il rivestimento diviene un perfetto isolante che non lascia passare elettricita’ non appena la pila e’ fuori dall’apparecchio, per esempio nella mano di un bambino. Se anche il bambino la ingerisse, sarebbe innocua, come dimostrano i testi in vitro e su animali condotti da Traverso. La copertura nanotecnologica di questa speciale batteria avverte la leggera pressione cui la pila e’ sottoposta quando e’ inserita nell’apparecchio da alimentare. Questa pressione invece sparisce quando la pila e’ fuori dall’apposito alloggiamento per le batterie. Il meccanismo e’ intelligente e sicuro e per di piu’ ‘low cost’ quindi potrebbe ben presto essere adottato nella produzione delle pile su vasta scala.