Influenza: vaccinarsi 2 anni di seguito sarebbe meno efficace

INFLUENZA - CopiaVaccinarsi contro l’influenza per due stagioni influenzali di seguito potrebbe ridurre l’efficacia del vaccino stesso. Lo rivela uno studio condotto presso l’Universita’ del Michigan e pubblicato sul Journal of Infectious Diseases: nel secondo anno la vaccinazione risulta meno efficace per chi si era gia’ vaccinato l’anno precedente. Gia’ precedenti studi avevano insinuato il sospetto che vaccinarsi per due anni di seguito contro l’influenza riducesse l’efficacia del vaccino. Cosi’ gli esperti Usa hanno studiato il sangue dei membri di 321 famiglie, in tutto 1426 persone che si erano vaccinate nella stagione influenzale 2012-13. Cosi’ hanno visto che coloro che si erano vaccinate solo quella stagione avevano sviluppato piu’ anticorpi contro l’influenza rispetto a coloro che si erano vaccinati sia nella stagione 2011-12 sia in quella 2012-13. Inoltre, dai casi di influenza riportati in quel campione, i ricercatori hanno visto che il vaccino era piu’ efficace su coloro che si erano vaccinati solo nella stagione 2012-13 e non in quella precedente. Gli esperti ipotizzano che sottoporsi a vaccini antinfluenzali tra loro molto simili per due anni di seguito da’ luogo a una risposta immunitaria piu’ debole nel secondo anno, quindi il vaccino risulta meno efficace. Cio’ nonostante, sottolinea Suzanne Ohmit, coordinatrice del lavoro, servono ulteriori studi per confermare il fatto che vaccinazioni consecutive anno dopo anno riducono l’efficacia del vaccino e ad oggi resta valido il consiglio di sempre: anziani, persone con malattie croniche e piu’ in generale tutti i soggetti a rischio di complicanze da influenza devono vaccinarsi annualmente.