La sonda Rosetta atterra sulla “sua” cometa: le immagini in diretta streaming [VIDEO-LIVE]

Ha viaggiato in lungo e in largo nello spazio inseguendo la “sua” cometa, ed ora è arrivato il grande momento, unico nella storia: l’atterraggio del modulo Philae.

rosettaIl modulo “Philae” si è separato con successo dalla sonda madre Rosetta ed ha effettuato la discesa verso la tanto inseguita cometa 67P/TG  Churyumov-Gerasimenko.
Lo sganciamento del modulo dalla sonda madre è avvenuto alle 9.35 ora italiana di mercoledì 12 novembre, e l’atterraggio  intorno alle 16.30 (il segnale di conferma ha raggiunto la Terra alle 17 circa).
philae rosettaL’obiettivo della missione è quello di acquisire nuove conoscenze sull’evoluzione del Sistema Solare grazie all’analisi della cometa – che ha un diametro di appena 4 km; la sonda accompagnerà la cometa per un tratto della sua orbita, fino alla fine del 2015. “Philae” – grande più o meno come un frigorifero e dotato di numerosi strumenti di scavo e analisi – si è ancorata alla superficie della cometa grazie a due “arpioni”, che hanno il compito di stabilizzarne la posizione su un corpo celeste dove la gravità è sostanzialmente nulla. Il nome del modulo proviene dal sito archeologico dove venne trovato un obelisco che aiutò lo storico francese Jean-Francois Champollion a decifrare la celebre stele in cui onore è stata battezzata la sonda. Lo studio della cometa permetterà agli scienziati di guardare indietro nel tempo di 4.600 milioni di anni, in un’epoca in cui i pianeti non esistevano e il Sole era circondato solo da sciami di asteroidi e comete. “Philae” studierà le proprietà fisiche della superficie e del sottosuolo del nucleo e la loro composizione chimica, mineralogica e isotopica: questi dati saranno di complemento allo studio globale delle proprietà dinamiche e della morfologia superficiale della cometa effettuato della sonda madre Rosetta.

L’ESA aggiornerà costantemente il pubblico dalle 20 dell’11 novembre. Anche la NASA seguirà da vicino l’evento dalle 15 del 12 novembre, mentre lo Slooh Community Observatory trasmetterà le immagini dopo l’atterraggio, iniziando lo streaming dalle 20 del 12 novembre. Ecco di seguito i LIVE nell’ordine: